x close
FAYLAND HOUSE
February 2016

Qual è la casa più bella del 2015? Anche se questa sarebbe una domanda degna delle migliori sceneggiature Disney la rivista britannica Architetectural Review ha dato la sua risposta e ha nominato la Fayland House, l’abitazione progettata da David Chipperfield tra i prati e gli alberi di Chiltern Hills.

Si tratta di edificio bianco ad un piano, realizzato utilizzando mattoni appositamente pensati per ricordare il gesso di questi terreni , con un colonnato esterno e l’intero corpo dell’edificio immerso nell’ambiente circostante.

FAYLAND HOUSE

La scelta è stata quella di sostituire gli edifici preesistenti, una serie di otto volumi con funzioni diverse dalla palestra alla serra, con un unico complesso abitativo, sviluppato a diretto contatto con un terrapieno e aperto verso il paesaggio circostante. Anche per il verde la scelta è stata quella di tornare alle origini, riportando il paesaggio al suo stato originale: le piante ornamentali parte del precedente complesso abitativo sono state eliminate per reinserire macchie di bosco naturale e siepi autoctone.

Una scelta che non sorprende, anche grazie alla recente visita nello studio a Berlino di Chipperfield, perché minimizzare sembra essere un maestra per l’architetto britannico.

La forza progettuale di questo intervento è nel contrasto: da un lato la casa sembra volersi nascondere nel terreno e dall’altro si impone come elemento artificiale con l’utilizzo di colonne e mattoni bianchi, facili da notare in un contesto come questo dominato solo dal verde e dagli alberi.

FAYLAND HOUSE
FAYLAND HOUSEFAYLAND HOUSEFAYLAND HOUSE

Adesso arriva la parte più divertente: come ottenere lo stesso risultato in casa propria? Le domande che riceviamo più spesso sono legate a dove comprare gli oggetti, gli accessori e gli abiti pubblicati sia qui, sia attraverso i social.

Come ottenere nella propria casa lo stesso risultato dell’abitazione premiata da Architectural review con il titolo di “Word’s Best New house” ?

Facile, abbiamo cercato quello che Chipperfield ha scelto per la Fayland House o che stilisticamente rispecchia le scelte dell’architetto britannico.

Un’intera famiglia di prodotti disegnata da Chipperfield e prodotta da e15, in solido legno e un focus per tutto ciocche è essenziale: pochi fronzoli, ogni pezzo è elegante, linee pulite, scelta netta nelle forme e nel materiale. La collezione include tavolo e panche, una scelta meno convenzionale per il living di un’abitazione, da replicare soprattutto de la qualità del progetto è quella della linea e15.

Per il salotto, totalmente in linea con il minimalismo e quella tendenza a ridurre tipica di Chipperfield, due elementi: una poltrona, in questo caso grigia e prodotta da Cassina, e un tavolino basso disegnato da Thomas Bentzen per Hay, scelto di colore nero, nel nostro immaginario si mimetizza, è arso per allontanarsi dall’immagine classica del salotto borghese.

Altro materiale collocato in alcuni punti strategici a livelli rpogettuale è il marmo e allora un’icona del design come la lampada da tavolo Snoopy disegnata da Castiglioni sembra una scelta obbligata, sapere che compirà a breve quarant’anni lascia senza parole per l’attualità rimasta intatta.

Altro ambiente in cui il minimalismo del resto dell’abitazione lascia il posto all’opulenza è, rullo di tamburi, il bagno con la presenza dominante del marmo proprio del bagno. Centrale e invadente è la vasca, in questo caso la proposta è firmata per teuco da Carlo Colombo, discreta e sofisticata allo stesso tempo.

Se tutto questo non bastasse e la Fayland House fosse un puzzle l’ultimo tassello  per riproporla sarebbe da cercare nelle ante della dispensa, tra piatti e bicchieri. Si tratta della collezione Tonale prodotta da Alessi dal 2009 e da questo anno rinnovata con nuovi elementi e colori. Merito di Chipperfield anche questo.

Gli elementi ci sono e, dalla vasca ai piatti, la possibilità di avere in casa propria gli stessi elementi che hanno contributo a rendere la Fayland House la più bella del 2015 è dietro l’angolo.

FAYLAND HOUSE
FAYLAND HOUSE
FAYLAND HOUSE
FAYLAND HOUSEFAYLAND HOUSEFAYLAND HOUSE

credits: Simon Menges, hay.dk, cassina.com, alessi.com, e15.com, flos.com, teuco.it.

related readings

join our community

subscribe simple flair and receive  updates and special contents
Welcome!
Your subscription has been received.
Oops! Something went wrong while submitting the form.
© 2010-19 simple flair ™
X

join our community

subscribe simple flair and receive  updates and special contents
Welcome!
Your subscription has been received.
Oops! Something went wrong while submitting the form.