featured / INTERIORS / TRAVEL

COPENHAGEN GUIDE, TRAVEL + DESIGN

Dopo Berlino, Londra e Los Angeles ecco la guida di simple flair per Copenhagen, da scaricare e usare per scoprire i nostri indirizzi in questa città che tanto si avvicina alla nostra estetica e all’informalità che abbiamo scelto come stile di vita.

La somma di design e lifestyle, a Copenhagen si respira un’attitudine prima dell’aria, si guardano le persone prima dei luoghi. E’ la destinazione per chi ama il design nordico ma anche per chi ama scovare store con brand di nicchia, per chi vuole visitare una città intervallando alle visite tradizionali lunghe pause nei café, al profumo di cannella, che caratterizzano la città.

E se dovessimo dipingere l’immagine che Copenhagen ci ha lasciati in testa sarebbe la somma di interni con luci basse, candele, ambienti informali, caldi nonostante il freddo all’esterno, con un brusio di fondo, con la creatività di chi li anima a fare da protagonista.

Ci siamo trovati di fronte ad una realtà accogliente, abbiamo incontrato persone disposte a raccontarci e regalarci un pezzo della propria città;
siamo entrati in studi che ci hanno aperto le porte degli uffici ma anche della cucina;
siamo stati in negozi dove avremmo comprato tutto;
abbiamo scoperto sapori nuovi e ce ne siamo innamorati;
abbiamo visitato musei e ripassato la storia del design ma anche capito che la loro forza è nel presente, nel rappresentare una forza creativa contemporanea, legata alle radici storiche ma in grado di attualizzarsi.

Copenhagen è una città giovane, ha l’attitudine di chi pedala sotto la pioggia senza cappello e la forza di chi crede nelle proprie scelte, semplicemente sommando la cultura storica alla ricerca attuale.

Ecco perché Copenhagen ci è piaciuta, perché qui ci è sembrato di respirare quello che ogni giorno proviamo fare nella nostra realtà: lavorare, facendo ogni giorno ricerca, mettendosi in discussione ma continuando a credere nelle proprie idee, senza aver bisogno di sovrastrutture, senza aver bisogno di gridare per attirare l’attenzione.

Preferiamo chi è in grado di ispirarci a chi cerca la perfezione, l’essere informali all’ostentazione e da Copenhagen siamo tornati ancora più convinti di tutto questo.

Come abbiamo già fato per Berlino, Londra e Los Angeles, la nostra guida non è enciclopedica ma è la selezione di luoghi che più di altri ci sembrano in grado di raccontare Copenhagen e per scoprire ogni singolo indirizzo basta scaricare il pdf.

Photo Credit: simple flair

FASHION / INTERIORS / TRAVEL

SPAZIO SUNNEI

Spazio Sunnei non è solo uno spazio fisico ma diventa un punto di riferimento a Milano, il luogo dove tutte le anime dietro il brand prendono vita e, per il progetto di interni, continua la collaborazione con Studio Modulo.

Lo spazio, inaugurato da pochi anni, viene ampliato per rispondere alla crescita del brand e alle sue nuove esigenze.

All’interno il progetto di Studio Modulo prevede la suddivisione dello spazio in due aree: da un lato lo shop con unico rack centrale fuori scala, alto 190cm che posiziona i capi metaforicamente su di un altro piano; dall’altro lo studio, il dietro le quinte, dove ogni aspetto della collezione diventa concreto.

Questi due spazi sono visivamente connessi attraverso un vero e proprio foro circolare che collega due ambienti: è come spiare attraverso un grande buco della serratura dal negozio allo studio il dietro le quinte della collezione e, viceversa, osservare i clienti che entrano in contatto con i capi.

un progetto di Studio Modulo

Per Sunnei ogni finitura è studiata per sottolineare il mood progettuale: Studio Modulo gioca con i contrasti e sull’utilizzo inaspettato di elementi prefiniti legati all’edilizia per arredare. Cemento, ferro laccato lucido e marmo lido grigio, tutto è racconta il legame tra il brand e lo spazio, tra Sunnei e Studio Modulo.

Il progetto orbita, metaforicamente e fisicamente, intorno all’apertura circolare utilizzata per collegare gli spazi, realizzata per la sua finitura in poliuretano espanso, che rivela la presenza di altro oltre allo shop senza renderlo accessibile.

Al piano meno uno l’atmosfera è dominata dalla presenza invadente del colore: qui tutto è blu, in contrasto con il total white del piano terra, all’interno di uno spazio immerso per completare l’esperienza all’interno dello Spazio Sunnei progettato da Studio Modulo. E’ come tuffarsi in una vasca, è come la sorpresa finale all’interno di uno spazio calibrato e puntuale.

La matrice di continuità tra gli ambienti è data dal sistema di illuminazione, progettato in modo uniforme attraverso l’utilizzo di luci sospese a soffitto, con una coerenza da leggere tra el righe del progetto, con l’attitudine che caratterizza Studio Modulo.

Photo Credit: Sunnei

EXHIBITIONS / FASHION / INTERIORS / TRAVEL

UNA BOUTIQUE DA DILETTANTE

Questa volta ci spostiamo in Australia, a Claremont, per raccontare Dilettante, una boutique dove la cura nel selezionare brand e designer si riflette nel progetto d’interni.

L’esperienza all’interno di Dilettante è completa: qui la proprietaria Diana Paolucci ha selezionato per i capi in vendita case di moda contemporanee e dalla chiara linea stilistica, da Acne Studios a Yang Li tutto riflette un’estetica ben definita.

Quando nel 2015 vengono ristrutturati gli interni del negozio a Claremont è evidente la volontà di portare lo stesso linguaggio espressivo anche nel progetto sviluppato da Ohlo Studio e il risultato compete con gli store monomarca di alcuni dei brand internazionali più conosciuti.

L’esperienza all’interno dello store è completa.

L’esperienza in-store è avvolgente: i capi in vendita sembrano diventare parte dell’arredo e il progetto di Oshlo Studio è sperimentale, tattile, minimale.

L’artista Georgia Kaw ha lavorato a stretto contatto con l’architetto d’interni Jen Lowe, di Ohlo Studio, per produrre una serie di oggetti funzionali in polistirene compresso che completano pareti,  pavimenti in cemento lucidato e i tappeti burgundy.

Un paesaggio lunare interno, dove perdersi e toccare con mano abiti, tessuti, tappeti, accessori e gioielli.

Photo Credit: Dilettante

INTERIORS / TRAVEL

BEST CONCEPT STORES

Monomarca vs Plurimarca, centro urbano vs centro commerciale, ognuno ha la sua preferenza e la perfetta fusione sembra essere quella del concept store, un titolo spesso usato impropriamente, in alcuni casi sinonimo di luoghi dove il tutto e niente è predominante.

 

Il concept store ben pensato è un luogo basato sulla ricerca e sulla selezione di capi/ oggetti /arredi che insieme danno vita ad un unicum di grande ispirazione.Ci sono alcuni esempi nel modo da seguire e soprattutto visitare, abbiamo fatto una selezione da Berlino a Londra, da Tokyo a Milano, dove il trittico che funziona meglio è il risultato dell’unione tra moda, design e cibo.

The Store, Berlino;

Dover Street Market, New York, Londra, Tokyo, Singapore;

The Broken Arm, Parigi;

Andreas Murkudis, Berlino;

Modern Society, Londra;

10 Corso Como, Milano;

Tanoha Daikanyama, Tokyo.

BEST_CONCEPT_STORE_4

Cosa hanno in comune tutti questi indirizzi? La coerenza nella scelta di ogni prodotto, dall’abito alla sedia tutto risponde ad un determinato stile, ad un’idea, e tutto sembra essere nel posto giusto, perché non basta vendere un vaso e fare un caffè per essere un concept store.

 

ARCHITECTURE / INTERIORS

TANGRAM

Ci troviamo in una cittadina belga dove una tipica struttura del posto è stata riqualificata per diventare un negozio. Per la precisione due case sono state unite da una struttura aliena sviluppata in lunghezza creando uno spazio percorribile adibito a shop.

Materiali selezionati e geometrie definite

La paletta cromatica è definita ma rispettosa della preesistenza: bianco, legno, mattoni e qualche dettaglio cromatico più acceso per un progetto dove le linee ed il tratto grafico diventa predominante su tutto, senza però essere invasivo o noioso.

Un ottimo esempio di recupero senza stravolgimento della natura del posto per dare nuova vita ad uno spazio altrimenti lasciato a diversa vita. Permeabile e nitido si prepara ad ospitare un nuovo contenuto.

010-Tangram-Kortrijk

 

 

Page 1 of 2
1 2
© 2010 - 2018 simple flair ™ - milano