DESIGN

QUADRI DI LUCE: la riedizione di Giò Ponti

Quadri di Luce sono lampade ideate e progettate da Giò Ponti negli anni ’50 per Arredoluce oggi rieditate e prodotte dalla Pollice Illuminazione. Marchio con cui lo stesso Ponti iniziò a collaborare fin dagli anni ’30 dando vita a numerosi progetti nel panorama del disegno e della produzione industriale. 

Questa nuova edizione ha una peculiarità, la fonte luminosa è a led. Per i puristi un vero insulto al mondo ed alle idee del grande architetto, effettivamente un azzardo non semplice per una serie in edizione limitata dai prezzi che si aggirano intorno ai 3000 euro. Cifra che vi permette di portare a casa un classico, seppur non del tempo, rivisto in chiave contemporanea. Di certo la scelta del led non è stata semplice, sappiamo pro e contro di questa tecnologia che con il passare del tempo si sta però perfezionando sempre più.

La consapevolezza però di non riuscire a ricreare il calore e le sensazioni di una classica lampada ad incandescenza c’è, come sempre però ci deve essere il giusto compromesso tra conservazione e proposizione verso il futuro. Farlo con l’opera di Giò Ponti diventa coraggioso ma l’esperimento sembra riuscito.

quadro_di_luce_2

La finitura dei dettagli degli originali Quadri di Luce è stata difficile da ricreare, pieghe e saldaturae invisibili, cura maniacale del dettaglio e dei materiali hanno sempre mostrato la vera anima dell’opera come in tutti i progetti di Ponti. Ricreare questi caratteri non è stato semplice ma la sfida è stata anche un modo per Marco Pollice, amministratore unico della Pollice Illuminazioni, di onorare il nome del nonno Ugo Pollice fondatore del marchio e amico, collaboratore dell’architetto milanese per molti anni.

quadro_di_luce_3 quadro_di_luce_4 quadro_di_luce_ant

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano