ARCHITECTURE / INTERIORS

HOUSE IN LEIRA

Minimale ma anche ricca di archetipi, House in Leira è un progetto fatto per riscoprire un nuovo modo di vivere il rapporto tra interno ed esterno, tra zone private e di condivisione sotto lo stesso tetto.

Disegnata da Manuel Aires Mateus si nota subito per la sua forma, netta e allo stesso tempo informale, con pochi fronzoli e le superfici bianche in cemento in contrasto con il paesaggio portoghese che la circonda.

 

 

 

Archetipi minimali, forme geometrici e cenni storici.

La zona privata dell’abitazione si trova al piano meno uno e le camere si aprono verso un patio interno, mentre la zona giorno circonda un vuoto scavato all’interno del volume dell’abitazione con abbondante luce naturale a caratterizzare questi spazi.

Il progetto studiato su pieni e vuoti, forme geometriche nette e colori pieni, non è così distante dal contesto come sembrerebbe: è il risultato dell’eredità storica di questi luoghi, dominati nel contesto architettonico dal castello di Leira.


 

Photo Credit: FG+SG – Fernando Guerra

INTERIORS

HOUSE ALM

Una ristrutturazione nel cuore di Tavira, Portogallo, in un contesto dal fascino indiscutibile dove perdersi tra le strade è un obbligo. Il progetto curato da Estudio ODS si è occupato di dare nuova vita ad un edificio incastonato nel tessuto urbano, tra edifici e strade, con tre piani in verticale e una vista a perdita d’occhio sulla città dalla sua sommità. HOUSE_ALM_2

HOUSE_ALM_3

Coerenza in ogni dettaglio



Due ingressi a piano terra e un cortile al centro, nuovo fulcro della casa, per favorire l’illuminazione e la ventilazione naturale degli spazi sono solo alcuni degli elementi che con questa ristrutturazione emergono dal progetto di Estudio ODS.

A piano terra gli spazi destinati all’ospitalità, con soggiorno e cucina, al primo piano quelli privati come camere e bagno e, dulcis in fundo, un ultimo piano con terrazzo.

Colpisce la scelta meticolosa di materiali e cromie, dalla pavimentazione alle pareti il progetto suggerisce la scelta di un progetto fluido, a stretto contatto con il contesto e con la voglia di dare nuova linfa a questo edificio.

HOUSE_ALM_12

Credits: Ricardo Santos

INTERIORS / TRAVEL

FALA ATELIER, PORTUGAL

Era un negozio di abbigliamento ma dopo il progetto dello studio portoghese Fala Atelier, questo spazio è stato convertito in agenzia immobiliare. Come molto (quasi sempre) si sente lo studio di progettazione ha dovuto porre rimedio al magico duo dei problemi: un budget basso e poco tempo.

Per questo il progetto si sviluppa a partire da una distribuzione spaziale semplice con uno sfondo quasi neutro, il numero minore possibile di interventi murari invasivi e al contrario il disegno su misura degli elementi che hanno popolato lo spazio arredandolo.

FALA_ATELIER_3

Protagonista è il marmo, abbastanza a buon mercato in Portogallo, scelto con colorazioni diverse in base alla funzione: verde per le lastre divisorie e grigio per i piani d’appoggio, ogni workstation è stata realizzata in pietra e lo spazio si è subito trasformato con un progetto dal carattere definito.

La sala riunioni si apre verso lo spazio di lavoro attraverso una finestra circolare, inserita per compensare il peso del progetto bilanciando il marmo a destra con questo segno circolare sulla sinistra e per rispondere ad un’esigenza della committenza che aveva espresso la necessità di avere una vista sul restante spazio.FALA_ATELIER_5

Se la finestra circolare porta luce alla sala riunioni la scelta del verde mette in risalto il logo dell’azienda, anch’esso verse, delineando una brand identity da riproporre secondo gli stessi stilemi progettuali nei prossimi uffici dell’agenzia immobiliare.

FALA_ATELIER_8

Credits: Flávio Pires

ARCHITECTURE

AUDIOVISUAL AUDOTORIUM

L’international Centre for Virtual Reality and the Music Auditorium situato a Portalegre in Portogallo sfrutta la multidiversità degli edifici esistenti del proprio complesso scolastico associando a ciascun infrastruttura una funzionalità diversa. Ogni edificio presente funge da supporto allo studio, come per il nuovo Auditorium per gli audiovisivi, che svolge una duplice funzione: sede di conferenze ed eventi musicali, e ,data la vicinanza all’ingresso della scuola, un punto di riferimento come edificio di rappresentanza ed accoglienza al pubblico coadiuvato dagli studenti dell’Istituto Alberghiero. 

La molteplice funzionalità di questo futuristico edificio, concepito dagli architetti Eduardo Souto De Moura e Graça Correia come un’autentica scultura per la fabbrica, consente un utilizzo contemporaneo ed eterogeneo che ben si presta alle continue esigenze che una scuola richiede.

In una realtà già largamente frammentata con configurazioni architettoniche diverse questo edificio si pone come un oggetto-macchina che con le sue superfici riflettenti abbraccia simbolicamente il complesso circostante diventandone il denominatore comune.

ARCHITECTURE / FASHION

TRUSSARDI // JOAO BRANCO

Collezione moda donna Trussardi per l’autunno-inverno 2015/16; Progetto di ristrutturazione dell’architetto  João Branco per una casa vacanze in Portogallo.ARCHIFASHION_2

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano