TRAVEL

B AS BRASIL

Sarà il susseguirsi di notizie nel corso degli ultimi mesi, saranno le Olimpiadi in corso ma a voler puntare il dito su su solo posto nel mappamondo questa volta scegliamo il Brasile e lo facciamo ripercorrendo le notizie attraverso le quali ne abbiamo parlato negli ultimi mesi.

M di Marx: è dedicata a Roberlo Burle Marx la mostra al Jewish Museum di New York fino al 18 settembre. Tra i paesaggisti più influenti del ventesimo secolo ha abbracciato il modernismo con forme astratte e sinuose, come un Picasso della natura. Roberto_Burle_Marx_1

N di Niemeyer: è suo il progetto per il Museo di Arte Contemporanea scelto da Nicolas Ghesquière, direttore creativo di Louis Vuitton, per l’ultima sfilata della Cruise 2017. L’ingresso scenografico con la rampa curvilinea è diventata la passerella ideale, con “curve libere e sensuali”. 

R di Rio: il tavolino progettato da Charlotte Perriand è una riedizione di Cassina per la collezione I Maestri. Tondo, con sezioni a spicchio e l’accostamento di diversi materiali dal rovere al marmo, deve il suo nome all’omonima città brasiliana. RIO_CASSINA_1

S di Studio SC: il progetto dello Studio MK27 è un misto di architettura giapponese e brasiliana, realizzato bilanciando pieni e vuoti per far incontrare esigenze funzionale e concettuali. STUDIO_SC_1

ARCHITECTURE / FASHION

LOUIS VUITTON CHOOSES A NIEMEYER’S MASTERPIECE

Sono sensibile alle location d’eccezione, quando la passerella annuncia un grande spettacolo e l’architettura entra a far parte dello show. Lo avevamo visto con Dior a Palais Boulle e per la Cruise 2017 Nicolas Ghesquière, direttore creativo di Louis Vuitton, ha scelto il Museo di Arte Contemporanea di Niteròi progettato da Oscar Niemeyer a Rio de Janeiro.

A tre mesi dalle Olimpiadi 2016 l’attenzione si concentra su Rio anche attraverso il  mondo della moda ma non me ne voglia nessuno se a fare da protagonista c’è stato anche il MAC.

L’opera di Niemeyer, a picco sul mare, sovrasta la baia di Guanabara ed è stata pensata come un fiore che sboccia nonostante venga spesso associato ad una navicella atterrata sulla roccia.

L’ingresso è scenografico: una rampa curvilinea conduce ai tre piani espositivi ed è insieme al colore bianco uno degli elementi caratterizzanti delle opere di Niemeyer, dove angoli e linee rette sono elementi difficili da rintracciare.MAC-Niteroi_5

Ciò che mi attrae è la curva libera e sensuale. La curva che incontro nelle montagne e nei fiumi del mio paese, nelle nuvole del cielo, nelle onde del mare, nel corpo della donna preferita. Di curve è fatto tutto l’universo. L’universo curvo di Einstein.”

O. Niemeyer

MAC-Niteroi_2credits: macniteroi.com.br, harpersbazaar.com, Instagramm @louisvuitton, buro247.sg.

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano