DESIGN / EXHIBITIONS

SEA ME NOW

Studio Nienke Hoogvliet ha una vocazione personale e poetica verso il design e nella sua sede di Deft  ne esplora diverse applicazioni, dal tessuto al prodotto.
L’interesse verso i materiali naturali viene espresso nella sua totalità attraverso il progetto Sea me Now, una collezione che utilizza le alghe come materiale di progetto.

NH-SEAWEED_2

una collezione che utilizza le alghe come materiale di progetto

Ogni pezzo della collezione è realizzato a partire dalle alghe e durante le diverse lavorazioni da ogni scarto viene ricavato un  nuovo prodotto o una sua componente, in pratica nulla è lasciato al caso ed è il risultato di anni di studio.

La ricerca sulle potenzialità delle alghe condotto dallo studio Nienke Hoogvliet ha portato alla produzione di una gamma di materiali: un filato, un colorante naturale con una palette cromatica varia e una bio-plastica.

Per dimostrare tutte queste applicazioni lo studio olandese ha sviluppato la collezione Sea Me Collection, dalle sedute al tavolo fino alle ciotole tutto è realizzato partendo dalle alghe, e dopo averla toccata con mano ad Operae possiamo dire che in questo caso ricerca, sostenibilità e valore etico riescono a trasformarsi nella pratica in collezione vendibile, dove l’estetica non è quella del DIY ma del design da galleria.

NH-SEAWEED_2

agenda / EXHIBITIONS

OPERAE 2015

Operae per la sua sesta edizione continua ad essere l’appuntamento annuale dove design, artigianato, impresa, distribuzione, istituzioni e media si incontrano a Torino per dare vita ad una manifestazione dedicata al design indipendente.

Per l’edizione 2015 l’appuntamento è dal 6 all’8 Novembre all’interno del Palazzo Cavour, nel cuore della città e tra gli esempi più significativi dell’architettura barocca del Settecento, sarà la location dove i designer selezionati potranno esporre i propri progetti.

Le candidature sono aperte fino al 18 settembre e si rivolge a designer, studi di design, artigiani, editori, gallerie di design che in questa occasione potranno esporre, entrare in contatto con aziende, stampa e pubblico per vendere i propri prodotti ed accelerare il meccanismo di crescita attraverso le sinergie che Operae attiva.

Tra le novità di questa edizione lo sviluppo curatoriale è stato affidato ad Angela Rui, editor e curatrice, per sottolineare la volontà già espressa con il titolo “Qui/Ora. Sotto effetto presente” di esprimere una rappresentazione avanguardistica del presente.

“Lo scopo” dice Angela Rui “non sarà quello di validare statement sul futuro del design ma fornire una visione d’insieme che fotografa la condizione presente dentro cui si muove il progetto, imperfetto e ingenuo, e per questo anche estremamente ingegnoso”.

Tra le attività di questa edizione anche una mostra per esporre i prodotti realizzati dalla collaborazione tra dodici designer italiani e altrettanti artigiani piemontesi, tra cui due selezionati attraverso il concorso “Young Guns” con il bando disponibile sul sito internet opere.biz rivolto a designer italiani under 28 (candidature fino al 20 luglio).

In concomitanza con Operae Torino sarà animata dall’evento Artissima Art fair dedicato alle arti contemporanee  e Contemporary Art Torino che comprende anche il festival di musica elettronica ClubToClub.

L’appuntamento è fissato, le candidature sono aperte e di buoni motivi per essere a Torino dal  6 all’8 Novembre ce ne sono molti.

Maggiori info: operae.biz

agenda / DESIGN

OPERAE

operae

 

Con la quarta edizione di Operae a Torino si torna a dare spazio all’originalità, con un vero e proprio festival dedicato al design autoprodotto.

Negli spazi dei cantieri OGR, dal 9 all’11 ottobre 2013, si incontrano la creatività e l’unicità di arredi, complementi per la casa e accessori moda, prodotti in piccole serie ed edizioni limitate.

E’ un luogo di incontro che premia il lavoro artigianale, ideale per chi cerca qualcosa di davvero originale e per chi vuole scoprire nuovi talenti emergenti del design.

Ad arricchire il festival, oltre alla presenza di giovani talenti, anche progettisti affermati e una serie di workshop a cui partecipare, con un programma che alternarna incontri per approfondire tecniche, realizzare istallazioni collettive e confrontarsi.

Questo festival dedicato al design indipendente permette ai giovani di far conoscere il proprio talento, ai nomi affermati di condividere le proprie esperienze attraverso i workshop e chiunque altro di partecipare per trovare l’oggetto giusto all’interno dei settemila mq dedicati alla manifestazione.

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano