INTERIORS

UFFICIO CON GIARDINO (E STILE)

Cosa accade quando lo stile dello stesso studio di progettazione viene declinato in ambiti diversi?

Lo studio Maclean di base a Londra  ha fatto del suo stile un trademark, riconoscibile in ogni intervento come fosse la firma di un brand.

Dopo aver esplorato ogni stanza dell’abitazione progettata a Londra per una famiglia con la voglia di mettere radici solide all’interno della propria casa, adesso entriamo nello studio/ ufficio progettato per questo stesso cliente.

Pochi metri quadri su due livelli

L’edificio con tanto di giardino include infatti non solo gli ambienti tradizionali di un’abitazione come cucina e camere da letto ma anche uno spazio destinato al lavoro.

Lo studio si apre all’esterno verso il giardino privato e al suo interno, nonostante gli spazi ridotti, è suddiviso du due livelli.

All’ingresso il daybed accoglie all’interno di uno spazio misurato nelle dimensioni ma non nelle scelte stilistiche: legno e altezze generose, affinità con l’abitazione e cura del dettaglio progettuale sono solo alcuni elementi che lo rendono un micro progetto dalle grandi qualità.

Photo Credit: Studio Maclean

DESIGN

NEW IN: PAIR, PLURALIS, OXFORD BY FRITZ HANSEN

Quella presentata da Fritz Hansen alla Stockholm Furniture Fair di febbraio è una visione elegante del design d’ufficio. Sono tre le novità tutte connesse ad un ambiente generalmente legato a momenti di stress come quelli destinati al lavoro e sono al sedia Pair, il tavolo Pluralis e il rilancio della sedia Oxford.

La sedia Pair disegnata dall’inglese Benjamin Hubert mantiene il design minimalista ma viene presentata nella sua versione d’ufficio con l’aggiunta di ruote e, grazie alle molteplici possibilità di configurazioni, questa seduta si adatta facilmente a qualsiasi ambiente. Pair si ispira al linguaggio del design della metà del secolo scorso sintetizzando storia e innovazione attraverso la una struttura in compensato associata ad uno schienale in policarbonato stampato a iniezione.

Una visione elegante del design d’ufficio

Il tavolo Pluralis disegnato da Kasper Salto è il classico esempio di arredo versatile, adatto alle diverse attività da svolgere durante una giornata lavorativa, dalla lettura di una mail ad una riunione formale. Questo tavolo leggero e funzionale  è l’espressione del design semplice che diventa sinonimo di accogliente.

La sedia Oxford, originariamente disegnata da Arne Jacobsen nel 1956, è la sintesi tra il modello originale e il design attuale con uno schienale confortevole e una vasta gamma di colori contemporanei. Adatta ad ambienti domestici e lavorativi, la sedia Oxford ha ricevuto il premio NYCxDESIGN 2016 nella categoria ufficio, confermando come il design d’eccellenza può superare i cambiamenti della cultura, della società, delle tendenze.

DESIGN / FASHION / lifestyle

DAILY FICTION

Normann Copenhagen lancia il concetto di design “Daily Fiction”: una collezione che comprende più di 200 articoli, oggetti di uso quotidiano come forbici, block-notes e molto altro. Il nome è un invito alla creatività, esprimendo la propria personalità ogni giorno raccontando la propria storia, qualsiasi essa sia.

Normann_Copenhagen_Daily_Fiction_2

E’ come un negozio di caramelle per adulti

L’ispirazione arriva dalla moda, settore caratterizzato da collezioni determinate dall’accostamento di colori, materiali e stampe e si traduce in un universo pensato per produrre l’effetto wow.

La collezione Daily Fiction è pensata come un negozio di caramelle per adulti, dove si ha voglia di prendere tutto e portarlo a casa, e Britt Bonnesen, Brand Manager di Normann Copenhagen, approfondisce così il concetto:

”Da tanto tempo avevamo il desiderio di aggiungere una categoria di prodotti di design più piccoli alla nostra collezione attuale di design. Con Daily Fiction abbiamo voluto dare vita a un universo completamente radicato, che offre un’esperienza di acquisto fantastica. Alla Normann Copenhagen ci ispiriamo spesso alla moda ed era quindi del tutto naturale ricercare dei collaboratori in questo settore.”.

Una collezione si caratterizza per la sua attenzione ai dettagli che si riflette in una combinazione di materiali contrastanti: asciutto e lucido, superfici brillantemente laccate e opache, forme modellate e tessili.

L’espressione della gamma di colori è giocosa e di lusso, comprende addirittura 18 colori in versione metallica, opaca e lucida. Il risultato è un look eclettico e sportivo, con ricche tonalità di colori e dettagli sfarzosi.

La collezione presenta quattro stampe astratte ispirate ai pavimenti alla veneziana, due stampe grafiche in bianco e nero e due colorate, quattro stampe a righe in interessanti combinazioni di colori di crescente complessità.

Daily Fiction è progettata per portare a casa in borsa l’esperienza vissuta nel negozio. 

DESIGN

PILL, UN PEZZO E MOLTEPLICI FUNZIONI

Il 2017 sembra essere l’anno degli arredi progettati per rispondere a più esigenze e Pill ne è un esempio concreto. Prodotto dal brand lituano Emko, è l’arredo che risponde alla necessità di fare ordine: è un armadio contenitore ma è anche una postazione di lavoro o, perché no, viene proposto anche come mobile bar.

La forma tonda è una prerogativa di Pill, mentre i colori possono variare e abbracciare e la scaffalatura interna è stata disegnata per accogliere libri e riviste ma anche oggettistica e computer.

La funzionalità è massima e i dettagli sono studiati per ottimizzare ogni tipo di utilizzo previsto, la predisposizione per la luce LED e prese lo dimostra.

 

ARCHITECTURE / INTERIORS

AESTHETICALLY DURABLE

Norm è lo studio multidisciplinare con sede a Copenhagen con una serie di progetti all’attivo dallo stile definito e una notevole cultura progettuale. Ho scritto da poco di una delle ultime realizzazioni, Kinfolk Gallery, ed oggi aggiungo alcuni dettagli alla loro storia entrando negli spazi destinati a questo studio danese.

Progetti funzionali e senza tempo

Tra i clienti più recenti abbiamo citato Kinfolk Magazine, ma ci sono anche & TraditionMenu e Reform tutti connessi da un’estetica simile, tutti espressione delle possibili collaborazione che Norm Architects riesce ad instaurare.

L’ispirazione arriva dalla tradizione, l’estetica finale dei progetti è unica ma allo stesso tempo semplice e gli strumenti utilizzati cono l’architettura, il design e la fotografia.

Quanto è semplice confondere semplicità e banalità? Quanto un progetto ritenuto semplice si considera facile da progettare?

Le risposte sono rispettivamente spesso e ancora più spesso, quello che però non si considera con altrettanta frequenza è l’obiettivo di un progetto dall’estetica affine allo studio Norm: realizzare progetti di qualità, funzionali e atemporali.

Non posso che condividere le scelte fatte dal team di progettisti danesi, progettare facendo dell’estetica durevole e funzionale una virtù è la soluzione più sostenibile possibile.

credits: Norm Architects

 

Page 1 of 6
1 2 6
© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano