DESIGN

BRICK 231

Il tavolo Brick 231 svela subito le sue carte vincenti, senza nascondersi dietro falsi miti: ha una struttura solita, forma regolare e dimensioni intelligenti, tali da adattarsi facilmente allo spazio in cui è inserito. Parte di una collezione composta da contenitori, divani, sedie, letti e imbottiti, Brick 231 emerge per un dettaglio non trascurabile nella scelta dei materiali.

Questo tavolo quadrato ha gambe e struttura in noce canaletto mentre il piano fisso è disponibile in noce/rovere, marmo bianco Carrara o Green Bell, un materiale a base di resina e frammenti di quarzo, marmo e vetro.

Classico e allo stesso tempo contemporaneo è un progetto di Paola Navone, da sempre tra le figure più influenti del design con alle spalle una carriera complessa, fatta di vicinanze importanti (opera accanto ad Alessandro Mendini, Sottsass ed Andrea Branzi) e ruoli diversi ( architetto, designer, art director, insegnante).

credits: gervasoni1882.it

DESIGN

MENDINI FOR KARTELL

Dopo 30 anni Alessandro Mendini ritrova Kartell: dal primo contributo con la rivista Modo il designer e architetto italiano Alessandro Mendini da al via la sua prima collaborazione artistica con il mondo Kartell. Nella florida realtà del Salone del Mobile 2015, lo stimato designer e architetto italiano Alessandro Mendini corona la collaborazione con Kartell presentando due progetti.kartell_mendini_2

In un “ping-pong tra reminiscenze lontane, un incontro tra Oriente ed Occidente” spiega Mendini, “ho realizzato lo storico sgabello cinese in ceramica” che presenta un pattern in omaggio all’artista Roy Lichtenstein come suggerito dal puntinismo e dai colori pop, chiamandolo appunto Roy.

“Di Kartell amo il senso della plastica come cristallo” spiega ancora, ecco che per il secondo oggetto, l’orologio Crystal Palace, punta tutto sull’effetto luminescente del materiale omaggiando il celebre Crystal Palace e l’esposizione di Londra con la sua famosa installazione a di orologi a muro. 

Colori Fluo e pattern su superficie curva caratterizzano questa coppia di oggetti tanto minimali quanto estremamente curati nel dettaglio: dallo studio della luce alla tecnica di stampaggio su superficie curva “per nulla facile né scontato” afferma Mendini.

Il senso del cristallo che ricorda la plastica di Kartell, che riesce a trattare questo materiale rendendolo quasi luminescente, si incontrano con l’estetica distintiva di Mendini con i suoi motivi tipicamente tribali che si accendono sotto i toni fluorescenti dell’arancio del lilla e del verde.

Elogio alla semplicità per Mendini che da questo passato Salone del Mobile non si aspetta novità ed estremismo ma “il respiro di un senso positivo di allontanamento dalla crisi”.

kartell_mendini_3 kartell_mendini_4

credits: Kartell

agenda / lifestyle / TRAVEL

FRAGILE MILANO

Una galleria dedicata al moderniarato e al design che trova una nuova collocazione spaziale senza snaturarsi. Fragie Milano, dal 2000 punto di riferimento per l’arredo con una notevole collezione di oggetti di design, si trasferisce in via San Damiano 2, sempre a Milano ma in zona San Babila.

Oggetti dagli anni ’50 ad oggi, per soddisfare le esigenze dei clienti attenti, con firme che non passano facilemnte inosservate da Gio Ponti a Carlo Scarpa, da Angelo Mangiarotti a Osvaldo Borsani.

Il nuovo spazio porta la firma dell’atelier di Alessandro e Francesco Mendini ed incarna lo spirito della collezione esposta.

Questa nuova versione di Fragile gioca ad un continuo ping-pong con gli oggetti esposti, trasformando lo spazio stesso in vero protanista della galleria.

Un progetto dominato dal carattere e dal colore, tra ironia e geometria, con la forza dei mobili, dei complementi, dei gioielli della galleria milanese.

L’appuntamento è per il 12 dicembre, in occasione del vernissage d’inaugurazione durante il quale verranno esposti alcuni rari pezzi da collezione di Max Ingrand, Gio Ponti, Franco Albini, BBPR e Gino Sarfatti.

Fragile-Milano0 Fragile-Milano3 Fragile-Milano7 Fragile-Milano11

credits: INTERNI MAGAZINE

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano