DESIGN

LA CERAMICA PROTAGONISTA CON CHIPPERFIELD

Alla collezione Tonale disegnata da David Chipperfield per Alessi si aggiungono nuovi elementi, un vaso ed un piatto da portata, e una rinnovata gamma di colori dal blu al verde.

Originariamente disegnata nel 2009 ispirandosi per i colori al pittore italiano Giorgio Morandi e per le forme alle ceramiche coreane, la collezione Tonale, riveduta ed ampliata dall’architetto britannico, è stato esposto durante l’ultima edizione del Maison & Objet di Parigi confermando il valore di questa gamma di prodotti immutata dopo sette anni dal suo primo lancio.

La texture materica, le forme e i colori scelti fanno di Tonale la giusta scelta per una tavolata puramente di design e non sorprende vedere alcuni pezzi della collezione nelle immagini della casa progettata dallo stesso Chipperfield e considerata dalla rivista Architettura Review la più bella del 2015.Chipperfield_Alessi-3 Chipperfield_Alessi-2

credits: davidchipperfield.co

editorial

EDITORIAL #1

Arriva prima della Design Week e prima dell’Expo ma anche dopo Maison&Objet e le fashion weeks, questo momento di transizione ha il sapore sia dell’attesa che dei resoconti.

Raccontiamo storie di case piccole, abitazioni minime curate in ogni dettaglio per sfruttare ogni centimetro perché, si sa, le metrature e gli stili di vita cambiano; parleremo di grandi spazi dove domina il vuoto, inteso come lusso, come spazio lasciato nudo per vivere in totale armonia con l’ambiente.

Torniamo a parlare direttamente con i protagonisti delle storie che raccontiamo attraverso le interviste, trasversali e mutevoli, leggere e personali.

Un sospiro lungo tanto da riassumere quello che si è visto, con un importante focus sui contenuti dedicati agli indirizzi di hotel, ristoranti e negozi dove passare ogni attimo libero, qualsiasi sia la città scelta.

Questo Marzo si preannuncia come un mese di transizione, con un importante fermento dietro le nostre quinte, al lavoro per gli appuntamenti di Aprile, da seguire passo dopo passo attraverso i social. Un consiglio, sbirciate instagram è da lì che passeranno le anteprime.

credits: kkrogh.dk

DESIGN

RETEGUI MARBLE

Che il marmo sia tornato prepotentemente lo sappiamo, ormai lo vediamo spesso sta però riuscendo ad assumere forme prima impensabili. La sua essenza solida e statica riesce ad essere modellata in forme leggere e plastiche, dai complementi agli arredi fino ai rivestimenti ha trovato una nuova giovinezza in tanti progetti. Da sempre materiale prezioso è stato declassato per qualche decennio per tornare ormai da qualche anno alla ribalta.

RETEGUI-_5

Il marchio Retegui ha lanciato all’ultimo Maison & Objet nuovi pezzi in collaborazione con il designer Jean Louis Iratzoki dove il marmo è il protagonista indiscusso.

Nuove tecniche di produzione alleggeriscono questa pietra combinandola con materiali compositi, oggetti sobri ma di carattere per la casa e non solo.

Troviamo mensole, consolle flessibili e componibili; uno specchio (altro caposaldo di cui parleremo); tavolini, appendini e orologi dove la lavorazione con tecniche a controllo numerico regalano una precisione al millimetro. Un’evoluzione delle tecniche artigianali che ha a che fare con il nuovo mondo della fabbricazione digitale.

RETEGUI-_2

RETEGUI-_3

RETEGUI-_4 RETEGUI-_6

RETEGUI-_0RETEGUI-_10

Credits: Retegui

DESIGN

GAMFRATESI: KARUI

Lo studio con base a Copenhagen GamFratesi ha disegnato per l’azienda svedese Skultuna una collezione di vassoi di tre dimensioni, tutti dalla forma circolare e con finiture in ottone per il bordo esterno.

Presentatati durante il Maison&Objet 2015, i vassoi progettati da GamFratesi sono realizzati seguendo la storia dell’azienda che storicamente si dedica alla lavorazione dell’ottone e a questo materiale associa per il piano d’appoggio la pelle in diverse varianti di colore.

un progetto in linea con i trend che ha saputo reinterpretarli e valorizzare l’essenza del materiale

I vassoi hanno un nome giapponese, Karui, che significa “morbido” ma anche “facile, veloce” riferendosi nel primo caso alla sensazione tattile propria della pelle e nella seconda accezione al carattere volutamente informale della collezione.

Un oggetto quotidiano con un’estetica legata alla luce nei suoi riflessi dell’ottone, appena presentato a Parigi e prossimamente alla Stockholm Furniture Fair. 

GAMFRATESI_KARUI_2

DESIGN

PEDRALI AT MAISON&OBJET

Come ogni anno Pedrali conferma la sua presenza a Maison & Objet, la fiera parigina dedicata all’interior design, nell’innovativo padiglione Now! Design à vivre metterà in luce la propria collezione d’arredo in legno.

Materiale d’eccellenza il legno sarà il vero e proprio focus su cui punterà Pedrali , scelta che vuole sottolineare il percorso di ricerca nella lavorazione e nella selezione delle essenze più pregiate. Nell’unità produttiva di Manzano (UD), grazie ad un team di sapienti artigiani supportato da moderne tecnologie, la divisione legno di Pedrali ha visto nascere numerose collezioni tra cui Frida, insignita con il XXII Compasso d’Oro ADI, con cui ha ottenuto la certificazione FSC™C114358 per la Catena di Custodia del legno.

La qualità del made in Italy

Tra le collezioni hanno spiccato senza dubbio Babila, composta da sinuose sedute in frassino, Malmö caratterizzato da un rigore tutto scandinavo, Tivoli, in un connubio tra tradizione e innovazione e la prestigiosa collezione di sedute Ester, frutto della collaborazione con il designer francese Patrick Jouin e neo vincitrice del Good Design™ Award 2013.

MALMÖ

design Michele Cazzaniga – Simone Mandelli – Antonio Pagliarulo

Un’ampia collezione di arredi in frassino dal sapore nordico caratterizzato linealità e robustezza delle forme. Sedia, poltrona e sgabello hanno il telaio in essenza di frassino e la scocca in multistrato rivestibile in tessuto o cuoio. Il tavolo allungabile e i tavolini lounge hanno le gambe in frassino tornite abbinate a ripiani in stratificato o impiallacciato. I tavolini sono disponibili anche con ripiani in MDF laccato.

PEDRALI_MALMO_3

BABILA

design Odo Fioravanti

Una serie di sedute dalla scocca in multistrato di frassino a spessore variabile combinabile con gambe in frassino, tubo d’acciaio o  telaio a slitta in tondino. Gioco i incastri per lo sgabello dalle gambe affusolate e innestate nel sedile in multistrato senza l’aggiunta di parti di supporto.

Tutte le versioni sono disponibili con seduta imbottita e  rivestita in tessuto o ecopelle.PEDRALI_BABILA_8

TIVOLI

design Michele Cazzaniga – Simone Mandelli – Antonio Pagliarulo

Con Tivoli si trova la volontà di riconquistare la tradizione conservando l’idea di comodità e convivialità.

Dall’incontro di artigianalità e innovazione tecnologica nasce una collezione dalle forme semplici, elementi strutturali e curvature. Il telaio è in essenza di frassino, il sedile in multistrato e lo schienalein multistrato tridimensionale.

La collezione comprende sia la sedia che la poltrona disponibili anche imbottiti e rivestiti in tessuto o ecopelle.

PEDRALI_TIVOLI_9

ESTER

design by Patrick Jouin – Good Design™ Award 2013

La collezione di sedute Ester è un mix di eleganza, cura del dettaglio, ergonomia e funzionalità. La seduta è realizzata in schiumato poliuretanico con cinghie elastiche su struttura in acciaio. Ester è proposta nelle versioni sedia e poltrona. PEDRALI_ESTER_10

PEDRALI_MALMO_4 PEDRALI_MALMO_6 PEDRALI_MALMO_7

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano