DESIGN

RADICA CHIC

Un oggetto da sempre affascinante per il mondo del progetto (la pipa), un fumatore occasionale (Giulio Iacchetti)  che decide di cimentarsi in una sua reinterpretazione e il risultato è Radica Chic. Si tratta di una pipa self standing, prodotta da Savinelli, una delle aziende storiche del distretto produttivo nel Varesotto, con caratteristiche del tutto proprie: ricavata da un unico blocco di radica, la pipa progettata da Iacchetti può essere appoggiata sulla scrivania mentre si lavora, senza rischiare cadute di tabacco o cenere.

In passato Joe Colombo, Porche Design e Roberto Sambonet si erano cimentati nella progettazione di un oggetto che con sé porta un carico di significati gestuali e culturali, oggi declinato secondo le abitudini di chi al piacere della pipa si trova ad associare il lavoro al computer, il disegno.

credits: giulioiacchetti.com

DESIGN / INTERIORS

CASSINA E SIMON

CASSINA_SIMON_1

Pezzi di storia del design che tornano ad essere contemporanei, rieditati da Cassina puntando i riflettori sul Made in Italy.

Cassina ha infatti acquistato lo storico marchio Simon, fondato nel 1968 da Dino Gavina e Maria Simoncini.

Il marchio Simon è legato ad alcuni nomi che hanno cambiato l’architettura e l’arte per come le conosciamo noi oggi: Enzo Mari, Man Ray, Carlo e Tobia Scarpa e Kazuhide Takahama.

Gavina attraverso il marchio Simon riesce ad attuare nella pratica una commistione tra la più avanzata ricerca nel design e nell’arte, andando oltre il razionalismo, con una produzione divenuta industriale cha ha dato vita ad una collezione  di culto per gli amanti del design.

Tra i meriti di Gavina c’è quello di aver compreso il gusto di chi in casa lasciava entrare ed uscire gli arredi: le donne.

Un gusto compreso talmente bene da riuscire a modificarlo: Gavina capisce infatti che le signore dell’epoca continuavano ad apprezzare uno stile ancora Ottocentesco perchè non riuscivano a capire quello moderno. Decide di puntare sulle qualità del mobile italiano, sulla lavorazione dei materiali e sulle finiture trovando in Carlo Scarpa un grande interprete.

Scarpa è un personaggio chiave in questa operazione industriale e con il tavolo Doge diventa la vera icona dell’azienda.

Doge è oggi solo uno dei pezzi rieditati da Cassina che con questa operazione non ha solo guardato ai numeri di mercato ma lasciato rivivere tutto il fascino che attraverso Simon ha educato al bello generazioni di amanti del design.

CASSINA_SIMON_2 CASSINA_SIMON_3 CASSINA_SIMON_4 CASSINA_SIMON_5

lifestyle

C’ERA UNA VOLTA IN ITALIA | Con 55DSL

55DSL_talento_italiano_4

La recessione, i problemi e la crisi, una situazione socio-economica che ormai ben consociamo con molte conseguenze tra cui la fuga dei giovani creativi italiani all’estero, dove le offerte di lavoro non mancano e la possibilità di far carriera è dietro l’angolo. Una realtà difficile, ma nulla è perduto. Anzi.

55DSL esplora con freschezza e originalità questo mondo in uno short movie che inquadra la forza dei giovani che lottano per crearsi un futuro tra dilemmi e paure ma aperti verso il cambiamento e la novità. Ricetta essenziale per diventare dei veri “eroi italiani“.

Con “C’era una volta in Italia” il marchio italiano porta un messaggio di speranza e d’ispirazione per tutti i giovani che oggi si sentono persi o magari senza stimoli: credere in se stessi, avere fiducia nella propria creatività. Confidare nel futuro perché, come si vede nel cortometraggio, anche i piccoli colpi di fortuna capitano, basta solo inseguirli.

L’Italia è un’icona mondiale sia all’estero che in patria: vino, pasta, amore, talento e creatività. Tutti invidiano ciò che noi diamo per scontato, il nostro patrimonio culturale, le nostre coste, la nostra scienza e molto altro ancora. Di certo è utopico pensare che non ci siano problemi ma l’ispirazione per andare avanti è davvero dietro l’angolo.

Nello short movie il nostro eroe è Carlo, giovane italiano disoccupato che si sta per abbandonare lasciando la sua passione: la scienza. Un po’ sconfortato non molla e conduce ancora qualche esperimento fino a quando si accenda la luce: “Eureka!” Un’invenzione geniale e un grande insegnamento di forza e speranza, con un finale da vedere nei 7 minuti di questo coinvolgente cortometraggio.

Una produzione davvero ben fatta, una manciata di minuti che attaccano allo schermo e lasciano quel messaggio tanto importante quanto semplice: abbiamo un talento italiano e una marcia in più, crediamoci.

55DSL_talento_italiano_2 55DSL_talento_italiano_3

agenda / DESIGN / TRAVEL

LA RINASCITA | PALAZZO MAZZETTI, ASTI

rinascita_asti_1

Prodotti italiani diventati status globali, simboli che raccontano un’Italia rinata dopo la crisi del Dopoguerra.

Dalla Lettera 32 al televisore Algol di Zanuso, dagli abiti d’alta moda al design, tutti i protagonisti della storia che hanno fatto il Made in Italy, raccontando un Paese che ce l’ha fatta.

Con La Rinascita ad Asti sono in mostra i simboli che hanno trasformato trasversalmente la quotidianità e la produttività, interessando tutte le discipline dall’arte figurativa all’architettura.

rinascita_asti_2 rinascita_asti_3 rinascita_asti_4 rinascita_asti_5 066MOD

FASHION / lifestyle

C.D COSIMODAMATO

 Volumi netti, linee semplici e tagli crudi per i capi della prima collezione donna abbigliamento ed accessori di Cosimo Damato.

Una linea che coniuga estetica e funzionalità, attenta alla vestibilità e lontana dagli eccessi, che conferma la qualità dell’artigianalità Made in Italy.
I tessuti, dallo chiffon alla pelle, dai colori netti come le linee dei capi ad eccezione di una stampa a piccole macchie d’inchiostro, dimostrano la cura nella scelta dei materiali e dei dettagli.
Una prima collezione che ha già creato grande attesa per la successiva.

www.cosimodamato.com
Page 1 of 2
1 2
© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano