food / lifestyle

THAT’S VAPORE

«L’ amore è una nuvola fatta d’ un vapore di sospiri»

Qualsiasi tipo di piatto (primi, secondi di carne, pesce e verdure) con un unico comune denominatore: la cottura a vapore.
Il That’s Vapore è un’oasi al centro di Milano dove si può trovare il giusto equilibrio tra gusto e leggerezza.
Il meccanismo è semplice: si sceglie uno dei cestini in legno di abete che contengono prodotti freschi ancora crudi e dopo tre minuti nella vaporiera a 104° il piatto scelto sarà  cotto alla perfezione, con tutte le sue proprietà nutritive intatte.
I cestini contengono una base di verdure e una pietanza a scelta tra quelle proposte per un piatto di 400 gr e un costo di circa dieci euro.
Il locale rispecchia pienamente la filosofia del That’s Vapore, comprese le pareti arricchite dalle dediche e i disegni dei clienti.

That’s Vapore
corso di Porta Vittoria 5 o via Michelangelo Buonarroti 3
Milano

>> PER AIUTARMI A DIVENTARE IT BLOGGER PER GRAZIA.IT POTETE VOTARMI CLICCANDO QUI!
Non serve nessuna registrazione e potrete darmi un voto ogni giorno! 
GRAZIE 

agenda / lifestyle

CLUB HAUS ’80 Love Boat Goes To Whykiki

Una ricetta vincente, italiana, che detta le regole in materia di eventi riusciti.
Giovedì 6 dicembre ai Magazzini Generali di Milano si torna i pista, in senso figurato e reale, per salire sulla nave del Club Haus ’80 pronta a salpare verso l’isola di “Whykiki”.
Il Club Haus ’80 è il risultato di un riuscito progetto di quattro party planners italiani che hanno fatto tornare in auge gli anni ’80: la musica, i vestiti, il design e il cinema.
Il Whykiki Party non è una festa ma La Festa che dal 2006 significa, per chi ne ha preso parte, tornare a casa non solo con una ghirlanda di fiori al collo ma soprattutto con le immagini nella testa di ragazzi che vivono una serata da ricordare fino al prossimo appuntamento.
Un incontro speciale, quello tra Club Haus ’80 e Whykiki Party, dove siete (anzi siamo) invitati a salire su una nave unica in veste di Capitani coraggiosi, naufraghi senza bussola e sexy sailor! 
Love Boat Goes To Whykiki!
A chi rispetterà il tema della serata o sarà comunque vestito in pieno stile anni ’80 sarà garantito l’ingresso con guardaroba gratuito.
Io ci sarò: scrivetemi, twittatemi, mandate messaggi di fumo o suonate la sirena della nave!
Pronti a indossare i vostri abiti più colorati e soprattutto il vostro sorriso migliore?!

Love Boat Goes To Whykiki | giovedì 6 dicembre
Magazzini Generali, 
via Pietrasanta 16
Milano



>> PER AIUTARMI A DIVENTARE IT BLOGGER PER GRAZIA.IT POTETE VOTARMI CLICCANDO QUI!
Non serve nessuna registrazione e potrete darmi un voto ogni giorno! 
GRAZIE 
lifestyle

GRAZIA.IT: BLOGGER WE WANT YOU!

Una pagina bianca da dove iniziare per parlare di Simple Flair e, per questa volta, di me.
Io, Simona, nasco in Abruzzo un quarto di secolo fa e lui, il blog, nasce a Milano due anni fa.
Nel cassetto ho mescolato ai sogni una Laurea in Architettura e Simple Flair ha accolto ogni aspetto di me: passioni, lavoro, frivolezze.
Simple Flair in realtà non è solo un gioco di iniziali in comune, ma il riflesso sullo schermo di un computer di quello che sono io: passioni (architettura e design), frivolezza (moda), convivialità (lifestyle).
Grazia apre di nuovo le porte alle blogger e io busso, perché non si sa mai che quelle porte non si aprano.
Mi perdo tra le pagine virtuali di Grazia: sbircio gli aggiornamenti delle IT Girls, leggo le news, scopro i suggerimenti sul blog del giorno, ma lascio alla fine quello che preferisco: proprio come di fronte ad un piatto con più pietanze mangio per ultima quella che più mi piace.
Due click  e arrivo nel mio paese dei balocchi, quello fatto di oggetti progettati per lasciare a bocca aperta, di design. Un design contemporaneo o magari dallo stile retrò, in ogni caso al confine con l’arte. 
Ed è qui che perdo la cognizione del tempo, che mi lascio conquistare da un oggetto, affascinata da un progetto e dalla sua realizzazione.
Simple Flair osserva tanti mondi ma sempre con gli stessi occhi, quelli che battono le ciglia di fronte al fascino di un abito, di un oggetto di design, di un locale nella Milano della nebbia che poi, ad esser sinceri, tutta questa nebbia non c’è.

Ho inviato la mia candidatura, ma per diventare IT Blogger ho bisogno del vostro aiuto: PER VOTARMI BASTA CLICCARE QUI!

Non serve alcuna registrazione e potete votarmi una volta ogni giorno.


Grazie! 

food / lifestyle

RADICETONDA – CUCINA NATURALE BIO

Radicetonda sembra voler chiudere quella parentesi fatta di panini mangiati al bancone del bar durante la pausa pranzo per aprirne una nuova, in cui da prodotti bio vengono preparate pietanze in modo semplice e naturale.
Nella cucina di Radicetonda vengono utilizzati solo alimenti biologici certificati e nella preparazione dei piatti viene totalmente escluso l’uso di prodotti animali e loro derivati.
Una piacevole scoperta che allontana i pregiudizi sulla dieta vegana, quelli che la vorrebbero poco appetitosa, riuscendo a convincere che mangiar bene e naturale si può, senza dover rinunciare al piacere di una buona pietanza.
Le proposte sono molte e sempre varie, nel rigoroso rispetto della stagionalità dei prodotti: 4 stagioni x 60 ingredienti = 240 zuppe.
Zuppe, vellutate, minestrone e molti piatti proteici realizzati con derivati da seitan, okara o tofu, accompagnati da contorni di stagione, ma anche sandwich, piadine, torte salate e  dessert, tutti vegani e assolutamente gustosi.
Per riscoprire sapori semplici dalla cucina che fa bene, quella dove frutta e verdura di stagione, ingredienti freschissimi e olio extravergine di oliva (a crudo) sono elementi imprescindibili.
Lasciando a casa i pregiudizi si possono fare delle gustose scoperte.


Radicetonda
Via Lazzaro Spallanzani, 16
20129 Milano
Tel. 02 3673 7924
www.radicetonda.com

agenda / lifestyle

Grand Marnier “à la parisiens chics”

Una ventata d’aria parigina arriva a Milano e con sé porta il gusto del liquore Grand Marnier.
La nuova iniziativa Grand Marnier “à la parisiens chics” lascia riscoprire uno dei liquori più consumati nei bar e nei raffinati salotti d’Europa e Nord America, declinato in nuove versioni fino al 25 novembre in cinque locali del capoluogo meneghino (Jazz Cafè, il Ricci, l’Ama.mi, il Noon e il Just Cavalli).
Il celebre liquore a base di cognac e agrumi porta a MIlano l’aria parigina e le atmosfere eleganti della capitale francese, ricreate attraverso le istallazioni del giovane designer Gio Tirotto. 
Le sue opere rivisitano i luoghi simbolo di Parigi e ne esaltano stile e storia, lasciando spiccare il colore rosso che riprende le cromie dell’iconica bottiglia Cordon Rouge, la prima e più celebre versione di questo distillato.
I veri protagonisti di Grand Marnier “à la parisiens chics” sono però tre cocktail: la novità glamour Grand Passion, che unisce Grand Marnier al frutto della passione; Grand Rouge,un audace accostamento dolce e sour; Grand Marnier Cosmo, un classico in grande stile con un inaspettato twist ai mirtilli.
Un’esperienza unica con cui vivere a Milano il fascino di una Parigi sofisticata ed elegante.



Page 1 of 14
1 2 14
© 2010 - 2018 simple flair ™ - milano