INTERIORS

Graça Apartment by Fala Atelier

Un appartamento a Lisbona da ristrutturare e lo stato di fatto non presentava particolari pregi, ma una serie di errori da cancellare. Fala Atelier si trova così ad intervenire all’interno di un edificio senza alcun pregio architettonico, frammentato al suo interno in una serie di piccole stanze in alcuni casi prive di luce.

La ristrutturazione cambia lo spazio notevolmente e l’appartamento perde quella vecchia divisione in piccoli ambienti in favore di un unico grande spazio separato dalle stanze private attraverso una parete curva.

 

 

Non un semplice soggiorno ma una galleria

La zona giorno diventa un ampio ambiente che include salotto e cucina, concepita come una galleria piuttosto che come un classico soggiorno. Le porte all’interno di questo spazio sono dipinte a mano in varie tonalità di blu e sospese dal terreno, come fossero dei quadri, sviluppando un forte contrasto tra le forme morbide della parete curva e gli elementi geometrici dei pannelli monocromatici.

Il progetto di Fala Atelier introduce anche un ambiente nuovo e del tutto inaspettato per un appartamento al secondo piano: un cortile esterno che diventa la naturale prosecuzione all’aperto del soggiorno, inondato dalla luce che riflette sui materiali scelti dallo studio.


 

Photo Credit: Fernando Guerra.

Realated post:

EXHIBITIONS / interviews / lifestyle

FRANCESCA FUSARI aka SELAPENNAMIDISEGNA

Quante strade possono essere percorse per arrivare allo stesso punto di arrivo? Tante, forse infinite, e la storia di Francesca Fusari  è una strada in divenire, con importanti tappe e tanti incroci. Francesca aka selapennamidisegna è come uno chef stellato che racconta di cucinare con la nonna fin da bambino, solo che lei è un’illustratrice e tra le mani, fin da piccola, ha sempre avuto i fogli da disegno.

francesca_fusari

“Fin da piccola ho sempre sentito il disegno come una parte bella di me, uno sfogo, l’esigenza di dire, e forse dirmi, delle cose e il pennarello nero su carta bianca mi è sembrato lo strumento migliore, quello che ho sentito più mio”, ci ha raccontato Francesca.

Questa capacità di esprimersi attraverso le proprie illustrazioni non è stata una costante, Francesca per alcuni anni ha smesso di farlo fino a quando l’esigenza di disegnare non è tornata a bussare alla porta.

“Per alcuni anni ho come riposto questa parte di me in un cassetto, poi all’università un professore ci fece vedere il film “L’anno scorso a Marienbad” e, non so spiegare perché, ma avevo un foglio davanti e invece di scrivere ho sentito l’urgenza di disegnare, di fissarne dei frammenti. Una frase e una posa, come una polaroid per imprimere  dei ricordi. E così il cassetto l’ho riaperto e non l’ho più chiuso.”

E’ una sorta di magia

Questo approccio è diventato il leitmotiv delle illustrazioni di Francesca: disegni associati a parole, testi di canzoni, frasi di un film, parole ascoltate in ogni frangente, e il risultati ci sono, non si fanno troppo attendere.

Le storie raccontate da Francesca attraverso i suoi disegni diventano ben presto, per chi la segue, un quadro dove immedesimarsi e come ogni creativo di talento si ritrova a rispondere a richieste crescenti di chi vuole che la propria storia venga raccontata attraverso il tratto deciso di selapennamidisegna.

“La mia linea non riuscirei a immaginarla diversa da com’è, pulitaessenzialesenza esitazioni. Tutto quello che vedo mi può colpire e diventare bisogno di accendere il computer e fare un disegno, raccontare una storia. Solo io so com’è nata, ma mi piace che tutti possano vederci qualcosa del tutto personale. E’ una sorta di magia, se ci si pensa.”

L’effetto sorpresa arriva sui social, perché attraverso Facebook e Instagram Francesca lascia che il suo lavoro venga conosciuto come selapennamidisegna.

“Hanno iniziato a scrivermi ragazze e ragazzi chiedendomi lavori su commissione, raccontandomi di loro, delle loro storie, di tutto, a fondo. Mi mandano foto, il titolo di una canzone, una frase di un libro, mi parlano del significato che avrà la mia illustrazione per loro, della persona a cui sarà dedicata. Ed ecco che io queste persone me le immagino davvero, protagoniste di questi pezzi di vita e in cui metto il mio, che è la parte più bella, perchè ogni disegno è un po’ mio e un po’ loro e un po’ di tutte gli altri che ci rivedono sè stessi.”

FRANCESCA_FUSARI_4

Francesca è l’illustratrice scelta da Simple Flair

Francesca non è solo un’illustratrice e si divide tra i suoi disegni e i progetti di architettura perché, come se non bastasse, il suo percorso di studi è passato dalle aule del Politecnico di Milano dove si è laureata in Architettura.

“L’architettura è molto importante nei miei disegni, questa mia passione (e lavoro) mi porta a voler ambientare in tutto e per tutto ogni mia storia. Lo studio dei dettagli, in un interno o in un esterno, non è mai un caso. Si tratta di architettura non solo delle persone e dei loro gesti, ma anche delle superfici in cui vivono, parlano, si muovono.”

E’ stata Francesca (@selapennamidisegna) ad illustrare per Simple Flair le cartoline che hanno accompagnato il regalo di Natale che abbiamo scelto quest’anno, ci è sembrata una scelta naturale: amiamo lavorare con persone di talento, con chi non fa alcuna fatica ad entrare nel nostro mondo, con chi sorride e Francesca, vi assicuro, non è solo brava ma porta un’energia positiva in ogni progetto sviluppato insieme.

Francesca è su Facebook e Instagram!

art / lifestyle

HARVEY WATER SOFTENERS

In Inghilterra, nazione multietnica e in continuo fermento, patria del punk rock e del cosiddetto Shabby Chic, nel design d’interni, ha sempre rinvenuto autentici rinnovamenti nel flusso dei decenni. Nel corso degli anni le persone hanno ceduto alle numerose mode e tendenze per il loro ambiente che, con il senno del poi, probabilmente non avrebbero voluto.

HARVEY_WATER_SOFTENERS_2

Gli eclettici progettisti di HARVEY WATER SOFTENERS hanno creato una serie di grafiche interattive in cui si cavalcano i radicali cambiamenti, la storia e l’evoluzione del design d’interni, dal 1950 al 2010. Decenni su decenni raccontati in arredi firmati da Eero Aarnio a Charles Eames, da Arne Jacobsen a George Nelson fino a  Ettore Sottsass, il tutto scandito da puro design memorabile. Un percorso attraverso i cambiamenti economici e culturali, talvolta  posti come risposta reazionaria  a periodi di profondo cambiamento che hanno influenzato i gusti e le scelte nel definire lo spazio in cui si svolgeva la propria vita.

la storia e l’evoluzione del design d’interni, dal 1950 al 2010

Illustrazioni colorate e divertenti, i progettisti hanno utilizzato gli stessi elementi familiari di una casa “standard” che compongono l’immagine (una sedia, un tappeto, un orologio, una lampada, uno scaffale e un vegetale) per meglio sottolineare come il colori, forme e materiali si evolvono nel corso del tempo, per esprimere atteggiamenti molto diversi su ciò che un semplice concept di casa dovrebbe essere.

HARVEY_WATER_SOFTENERS_3

art / EXHIBITIONS

WINDOWS OF NEW YORK

Si chiama Windows of New York. Un graphic designer di New York non ha resistito a dipingere con la grafica vettoriale le finestre di New York. Ogni settimana pubblica le sue opere su www.windowsofnewyork.com e il suo lavoro ci dimostra che la bellezza sta davvero in ogni cosa, basta allungare il tempo del nostro sguardo per coglierla.

WINDOWS_OF_NEW_YORK_2

Spesso camminiamo per le strade e non ci accorgiamo dei valori estetici che ci stanno intorno. Anche un semplice particolare come una finestra, che sia ornata oppure no, può trasmettere qualcosa.

José Guízar è l’artista che sta dietro a questo progetto. Il suo sguardo instancabile lo ha portato a sviluppare una passione proprio per le finestre di NY, lunghe, strette, arrotondate, timpanate, quadrate, al neon, una vasta varietà è esposta sul suo divertente sito.

La cosa bella è che indica anche dove potete trovare la finestra originale.

WINDOWS_OF_NEW_YORK_3 WINDOWS_OF_NEW_YORK_4

It is called windows of New York. Its a graphic project developed by José Guízar who has a passion for graphic and the windows of New York. Everynow and then you can see new posts of new windows from around the city. Its a fun website, no matter the color the size the shape, José is able to capture the beuaty of this simple element, and represent it in a way that strikes you, and communicates with you. He is a very talented graphic designer.

Check out www.windowsofnewyork.com and his website http://www.joseguizar.comWINDOWS_OF_NEW_YORK_5

credits: www.joseguizar.com

art / EXHIBITIONS / lifestyle

THE SECRET LIFE OF HEROES

Chi ha mai detto che i supereroi non hanno vita privata? Siamo abituati a vederli nel loro splendore,sempre impegnati a salvare il mondo e a difendere i deboli, ma sembra che anche Batman  mangi  ciambelle e  Spiderman sia colto da un improvviso attacco febbrile.

Greg Guillèmin, 46 anni e mente creativa  dell’agenzia francese INFOFLASH, si rifiuta di lasciare che le sue passioni infantili restino solo un ricordo sbiadito e con le illustrazioni THE SECRET LIFE OF HEROES presenta una prospettiva di vita quotidiana e domestica dei nostri eroi.Secret-Hero-Life-by-Gregoire-Guillemin-2

Dai Film di fantascienza ai fumetti, passando per i videogames, il tutto è il risultato sperimentale di molteplici tecniche artistiche e minimaliste attraverso  illlustrazioni in vero stile POP ART  in  chiave umoristica  e di facile interpretazione da parte del fruitore.Secret-Hero-Life-by-Gregoire-Guillemin-3 Secret-Hero-Life-by-Gregoire-Guillemin-4

credits: greg-guillemin.com

Page 1 of 5
1 2 5
© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano