DESIGN / lifestyle

10 REGALI DI NATALE TRA IDEE E DESIGN

C’è chi si dichiara indenne, ma alla fine il Natale non lascia nessuno indifferente. La domanda è spesso ricorrente, l’ansia da pacchetto si avvicina e la voglia di un regalo originale, magari non destinato a finire nel dimenticatoio il 6 gennaio, è una costante ogni anno. Abbiamo preparato una lista di 10 idee, ovviamente a tutto design, e ci siamo complicati la vita ponendo un limite di budget (100 euro).

CHRISTMAS_GIFT_DESIGN_8

10 idee a meno di 100 euro

Il risultato è una lista di 10 idee di regalo per appassionati di design sotto i 100 euro. Cosa volete di più?
E In fondo questa è anche un po’ una lista dei desideri.

CHRISTMAS_GIFT_DESIGN_2

CHRISTMAS_GIFT_DESIGN_3

CHRISTMAS_GIFT_DESIGN_4

CHRISTMAS_GIFT_DESIGN_7

CHRISTMAS_GIFT_DESIGN_5

 

CHRISTMAS_GIFT_DESIGN_6

CHRISTMAS_GIFT_DESIGN_8

CHRISTMAS_GIFT_DESIGN_12

CHRISTMAS_GIFT_DESIGN_9

credits: Iittala, Aesop, Adelphi Edizioni, Wallpaper Store, Cinqpoints, Kartell, Alessi.

DESIGN / FASHION

PAUSE FOR HARMONY: IITTALA X ISSEY MIYAKE

Quando la texture fa la differenza: cosa succede se due maestri del design senza tempo, provenienti dalle parti opposte del mondo, si incontrano all’insegna del comune minimalismo? Può nascere un’unica, armonica visione di home living: è il caso della collezione di complementi d’arredo firmata dalla casa di moda giapponese Issey Miyake insieme al marchio finlandese Littala. Lanciata il mese scorso durante la Stockholm Design Week, è il primo frutto di una collaborazione in corso da più di quattro anni, che mira ad unire le tradizioni stilistiche di quelli che siamo abituati a chiamare “Oriente” e “Occidente” – ma non sono poi così lontani.

IM_2016ss_01

“I due brand sono sempre stati fedeli alla loro filosofia di design e pensiero creativo,” dice l’art director di iittala Harri Koskinen. “Danno entrambi valore alla cultura, alla funzionalità, all’artigianalità e all’utilizzo di materiali e metodi innovativi nel loro lavoro di progettazione.”

Basta poco a far entrare la primavera in ogni interno domestico: i pezzi attraversano le palette dal verde brillante al rosa cipria, a nuances del grigio. Oltre alle ceramiche e al vetro non potevano certo mancare i tessuti, core del marchio nipponico. Tovaglioli-fiori piegati a origami, tovagliette e cuscini plissettati, borse che si ripiegano su se stesse, raccontano l’incanto nel combinare con tale delicatezza il lavoro manuale alle ultime tecnologie in fatto di materiali. Ogni piega mantiene la propria resilienza nel tempo e nell’uso: è la memoria della forma la magia del plissé – proprio come in ogni abito firmato Issey Miyake.

Sin dalla sua fondazione nel 1980 a opera dell’omonimo fashion designer, il brand è celebre per la sperimentazione sui tessuti dei capi, in particolare nelle lavorazioni a pieghe (tanto da aver aperto una linea chiamata appunto Pleats Please).

Gli ultimi sviluppi a riguardo variano da una tecnica che si avvale del vapore per piegare il tessuto in pattern simil-origami, a un processo che consiste nel cuocerlo in forno: è così che sono stati creati i movimenti ondeggianti caratteristici della collezione Spring Summer 2016. Il risultato? Abiti, gonne e bluse che rimbalzano a tempo di chi le indossa, suggerendo un arcobaleno di righe nascoste sotto le bande ondulate.

Una matrioska di sorprese è anche la stessa Home Collection “Pause For Harmony”, unica e di alta qualità. L’ispirazione perfetta per fermarsi in una nuova armonia che individua nell’elemento tempo il lusso estremo: non può mai essere posseduto, soltanto apprezzato in ogni suo istante.

Il nome stesso della collezione non è una scelta casuale: tra le nostre vite frenetiche e le settimane (o mesi) di ozioso relax e viceversa dovrebbe esistere una sorta di interludio proprio entro i muri di casa, il nostro santuario per una silenziosa introspezione personale o festosa celebrazione da condividere.

What makes you #pauseforharmony?

credits: pauseforharmony.com, iittala.com, isseymiyake.com

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano