DESIGN / food

TABLETOP

Tavolate, pranzi, cene, aperitivi e merende. In alcuni casi non conta solo cosa e dove (si mangia) ma anche come e in questo caso ci riferiamo all’unione di piatti, bicchieri, posate, tazze e caraffe.

Il periodo è quello giusto, tra appuntamenti intorno ad un tavolo e pacchetti da scartare c’è solo l’imbarazzo della scelta, e la possibilità di dare un nuovo aspetto alla tavola sembra servita.

• Posate Collo-alto, Inga Sampè

La collezione di posate Collo-alto disegnate per Alessi da Inga Sampè è, come anticipa il nome, caratterizzato da un collo lungo e stretto in grado di modificare il modo di prendere in mano le posate, spostando le dita verso l’estremità del pezzo.

Il manico sottile trasmette un senso di leggerezza mentre nella parte terminale il volume cambia, diventa rotondo e ampio.

• Posate, Gae Aulenti

AULENTI

Le posate disegnate da Gae Aulenti nel 1970 non hanno nulla da invidiare alle più contemporanee e confermano l’essere senza tempo del buon design. In acciaio inox, prodotte dall’azienda Memorabilia sono state pensate in cinque dimensioni, due forchette, un coltello, un cucchiaio e un cucchiaino da dessert. Interessanti sono i particolari, le dimensioni, quel taglio rettangolare, le sagome allungate e le differenze tra ogni pezzo del set da cinque.

Gela, Massimo Barbierato

La brocca Gela disegnata da Massimo Barbierato per Internoitaliano è in vetro, verde e dalle linee minimali, sebra essere n ottimo modo per sottolineare l’importanza dell’acqua con i suoi contorni smussati, ammorbiditi dal design.

Tequila Sunrise, Mist-o

Lo studio di design internazionale Mist-o, disegna per l’azienda milanese Ichendorf la Tequila Sunrise Carafe Collection: una collezione in vetro che con stile e semplicità di forme trasforma, attraverso il ritrovato connubio tra vecchio e nuovo, l’essenziale bisogno umano di dissetarsi in un’esperienza estetica da vivere quotidianamente.

Hugo, Kanz Architetti

Gugo, disegnata da Kanz Architetti ha un’estetica moderna con dettagli eleganti e forme morbide, con una produzione qualitativa come quella veneziana degli artigiani del vetro Erre Soffieria. Al volume in vetro si contrappone il tappo in sughero, dalle dimensioni contenute ma fortemente caratterizzante per la trasparenza di tutto il resto.

Bitossi Ceramiche

Bitossi propone non un prodotto ma una serie di prodotti firmati da nomi celebri, da Sottsass a Matteo Thun, i modi per arricchire la tavola sembrano infiniti: colorati, minimali, concettuali o funzionali.

Ceramiche L’Abitare Milano

L’Abitare è un’azienda italiana, precisamente di Milano, che propone una versione creativa e rinnovata di elementi ceramici classici.  Ogni collezione sussurra una poetica porpria, fatta di linee sottili e colorate.

Littala

Con Littala ci spostiamo in Finlandia, con pragmatismo e stile l’azienda produce elementi votati alla quotidianità domestica senza rinunciare ad una firma fortemente riconoscibile. Estetica e funzionalità sono i valori aziendali, ostinati nel realizzare non solo oggetti belli ma dal design immortale.

Playtipe Mug

Le tazze Playtipe trasmettono un messaggio chiaro: sono contemporanee con un font minimale e la scelta del bianco e nero, messaggi scritti a chiare lettere per esprimere un sentimento o una caratteristica.

Arne Jacobsen Cups

Senza discostarci troppo dalle precedenti, le tazze di Arne Jacobsen sono quello che ogni design addicted dovrebbe usare al mattino per iniziare bene la giornata. Queste tazze, difficile a credersi, sono realizzate usando il font disegnato nel 1937 (millenovecentoTRENTASETTE) dal designer danese inspirato dal Bauhaus. Un progetto a dir poco visionario.

Credits: Playtipe, Littala, L’Abitare, Ichendorf, Internoitaliano, Alessi

DESIGN

TEQUILA SUNRISE JUG

Lo studio di design internazionale Mist-o, fondato nel 2010 dall’italiano Tommaso Nani e dal Giapponese Noa Ikeuchi, disegna per l’azienda milanese Ichendorf la Tequila Sunrise Carafe Collection: una collezione in vetro che con stile e semplicità di forme trasforma, attraverso il ritrovato connubio tra vecchio e nuovo, l’essenziale bisogno umano di dissetarsi in un’esperienza estetica da vivere quotidianamente.

La tradizione e le tecniche di produzione antiche si miscelano con la raffinata contemporaneità dei tratti. Ogni pezzo di vetro borosilicato è soffiato e cotto a mano in Italia; colori diversi – prevalentemente ambrato carico, grigio fumo e verde bottiglia – sono giustapposti e contribuiscono alla definizione di forme sostanziali mai fisse.

Giocando con la complementarietà delle parti e non lasciando spazio definitivo all’immobilità, la collezione Tequila Sunrise offre a chi la utilizza la manifestazione di un possibile nuovo e chiaro ordine delle cose.

Una visione analitica del mondo, che scaturisce proprio dal dialogo caotico di simboli e significati diversi, acquista concretezza materica nelle forme pure ed essenziali delle bottiglie e delle brocche di differenti dimensioni, che al loro interno sembrano già contenere del liquido.

Oggetti fluidi quindi, destinati a sopravvivere a lungo negli anni, nei quali al valore della funzione si combina l’uso poetico di forme e colori.tequila_sunrise_2tequila_sunrise_3

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano