lifestyle / TRAVEL

LOWLINE, UN PARCO SOTTERRANEO

Dopo il grandioso successo della High Line – un antico percorso ferroviario sopraelevato dal traffico trasformato in un parco. Ora un gruppo di giovani architetti e creativi sta mettendo su pezzo per pezzo un altrettanto ambizioso progetto del verde. Si chiama Lowline, che significa letteralmente linea sotterranea.

Il progetto intende recuperare migliaia di metri quadrati sotterranei della metropolitana di New York, nella Lower East Side di Manhattan. Un luogo abbandonato, scuro, inabitato e lontano dall’essere sfruttabile in qualsiasi senso.

Ma due giovani creativi James Ramsey e Dan Barasch ci hanno riflettuto molto a lungo.

La loro idea è quella di creare dei cannoni di luce, che raccolgono I raggi solari in superfice e li intensificano nel sottosuolo.

In questo modo si apre la possibilità di far crescere una fitta vegetazione per un parco sotterraneo.

L’idea assomiglia alla High Line ma questa volta applicata al contrario. Invece di sopraelevare il verde, loro lo portano sottoterra.

Per ora si tratta di un’idea che ha preso piede grazie alla piattaforma di fundraising pubblico – Kickstarter – e a poco a poco sta prendendo forma. Il progetto pilota è ora aperto al pubblico e si chiama Low Line Lab, un vecchio capannone oscurato volutamente, nel quale sono stati applicati I tecnologici cannoni di luce. Al centro una fitta e sorprendete vegetazione cresce rigogliosa e da spettacolo.

Immaginatevi la possibilità di andare al parco e stare immersi nel verde anche nei giorni più freddi e di pioggia, senza dover patire le intemperie.

Il progetto sarà completato nel 2020 e sono sicuro che diventerà un’incredibile nuova attrazione della citta che non smette mai di offrire spensieratezza.lowline_4

credits: lowline.com

EXHIBITIONS

THE COLLECTIVITY PROJECT

Due tonnellate di mattoncini bianchi Lego nelle mani di dieci studi d’architettura, per realizzare un paesaggio urbano immaginario da esporre in occasione della mostra curata dall’artista Olafur Eliasson sulla High Line di Manhttan.

Questa ex ferrovia sopraelevata, diventata ben presto un nuovo simbolo di New York, non solo ospita questa mostra ma invita il pubblico a prenderne parte, modificando le opere realizzate dagli architetti con i Lego.olafur_2

Se l’interpretazione di ogni studio corrisponde agli stilemi che siamo abituati a vedere nelle opere reali di questi progettisti (OMA ha realizzato una torre asimmetrica, BIG una torre a punta, Renzo Piano una pagoda) quello che rimane imprevedibile è la risposta del pubblico, quali blocchi aggiungeranno o toglieranno da questo paesaggio urbano.

L’esposizione è visibile nel punto in cui l’High Line si incrocia con la West 30h Street fino al 30 Settembre 2015.

Pronti a vedere come viene modificato o a modificare il lavoro di OMA, Diller Scofidio + retro, BIG, Steven Holl, Renzo Piano e colleghi?

May 29 – September 30, 2015 Daily, 10:00 AM to 7:00 PM On the High Line at West 30th Street | Free | No RSVP Required | Ages 4+

credits: art.thehighline.irg

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano