INTERIORS / TRAVEL

MAISON DU DANEMARK SEEN BY GAMFRATESI

Maison du Danemark è dal 1955 il polo dove confluiscono arte e cultura danese a Parigi e, dopo aver subito un totale rinnovamento degli spazi a cura di Gamfratesi, ospita oggi non uno ma due nuovi ristoranti.

Flora-Danica-2

Il duo di designer italo-danese ha rinnovato questo edificio storico fondendo lo stile del design danese moderno e le atmosfere parigine senza tempo, il risultato è dato da una scelta accurata di materiali e colori, con elementi di design che dialogano tra passato e presente.

Il rinnovamento di questo spazio sugli Champs-Elysées include l’aggiunta di due nuovi ristoranti, Flora Danica e Copenhague, entrambi sotto la direzione dello chef Andreas Møller.

Flora-Danica-3

Al suo interno due nuovi ristoranti

Flora Danica è una brasserie danese mentre Copenhague è un ristorante più formale, in entrambi i casi lo studio Gamfratesi ha scelto di lavorare in collaborazione con il brand di design Gubi.

Lo spazio destinato al Flora Danica, dominato dalla presenza della luce, è caratterizzato dalla scelta di diverse gradazioni di verde per gli elementi d’arredo e le finiture, tutto completato dalle sedie e dagli sgabelli Gubi;

al primo piano si trova invece Copenhague, avvolto da tonalità più scure e texture più intense, con specchi di grandi dimensioni e un menù di degustazione che varia ogni giorno.

Ci sono almeno due buoni motivi per scoprire questa nuova versione della Maison du Danemark a Parigi.

 

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano