DESIGN / FASHION / lifestyle

SERGIO ROSSI E LA SCARPA COME ELEMENTO ARCHITETTONICO

 

Una nuova collezione che enfatizza il legame tra Moda e Architettura, quella di Sergio Rossi per l’Autunno/Inverno 2013-2014.

Un’idea molto forte che esalta la scarpa in quanto elemento architettonico e la trasforma in un micro building che considera l’architettura non come costruzione finita e completa ma come un percorso di sviluppo del progetto.

Un tributo a Santiago Calatrava, architetto spagnolo che ha lasciato la sua firma in tutto il mondo attraverso progetti in cui ha saputo sintetizzare la concezione visuale dell’architettura e i principi dell’ingegneria.

Francesco Russo, direttore creativo del brand, traduce il concept della collezione nella pratica attraverso scelte materiche, cromatiche e decorative.

Cuore della collezione Sergio Rossi è il modello con tacco a spillo e gabbia in acciaio incastonata tra il tacco stesso e la suola, a metà strada tra una pietra preziosa e scelta funzionale, proprio come le intelaiature metalliche nelle opere architettoniche.

I colori sono essenziali, dal nero al bianco e al nude, e tra i materiali, oltre ai classici camoscio e pelle, c’è il pitone, scelto per la tipica texture squadrata tra grafismo e geometria.

Una collezione ispirata all’Architettura contemporanea che Sergio Rossi presenta durante la Milan fashion Week scegliendo uno dei nuovi simboli dell’architettura milanese, la Diamond Tower progettato da Kohn Pedersen Fox Associates.

Uno spazio innovativo all’interno di uno dei grattacieli più maestosi di Posta Nuova, destinato ad uffici direzionali, che apre il suo 25esimo piano a Sergio Rossi ribadendo che, come ormai ci piace ripetere, architettura e moda parlano la stessa lingua.

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano