ARCHITECTURE

ARCHITETTURA CON VERDE A SORPRESA

New York si sa, è una di quelle città che non smette mai di stupirci per mille e più ragioni, molte di queste possono essere le innovazioni tecnologiche, i trends, i modi contemporanei di vivere e sicuramente la coloratissima scena che ogni giorno si svolge nel mondo sotterraneo della metropolitana. Ma ci sono anche altri motivi per rimanere stupiti e affascinati. Uno di questi è un giardino d’inverno nel cuore di Manhattan che è a pochi noto.

Si tratta di un giardino subtropicale racchiuso all’interno dell’edifico della Ford Foundation

che si trova tra la prima e la seconda avenue all’altezza della 42 esima strada. Il building in se è un incredibile esempio di modernità e di bellezza. È stato progettato da Kevin Roche e John Dinkeloo con la collaborazione dell’architetto del paesaggio Dan Kiley.

Questo edificio rappresenta per l’epoca un esempio di grande modernità sia dal punto di vista concettuale, dal punto di vista formale e per l’utilizzo di materiali estremamente futuristici.

L’edifico occupa l’intero blocco tra la 43 esima strada a la 42 esima, forma 12 piani e racchiude all’interno una corte, chiusa solo da una membrana di vetro. Questa corte è il fulcro della costruzione, grazie all’abbondante luce che penetra la trasparenza del vetro è possibile far crescere in maniera rigogliosa una fitta vegetazione sub tropicale. Verde di un mondo lontano trapiantato nel mondo caotico e freddo di NY. Sembra quasi di essere capitati in un film in cui la vegetazione ha preso il sopravvento e reclama il proprio potere sullo spazio costruito. Vi sono piante come Araucaria heterophylla, Buganvillea, felci di diverso genere, Schefflera arboricolare, arbusti, cespugli, rampicanti e piante che coprono il terreno.

Il giardino si trova al centro dell’edificio, per cui tutti gli spazi interni, uffici e sale conferenze affacciano sul suo verde tropicale.

La trasparenza é l’elemento dominante non solo per una questione di esposizione alla luce ma anche per una questione di morale lavorativa, un nuovo concetto in cui ognuno può scrutare il mondo dell’altro, come a testimoniare l’onestà e il buon comportamento lavorativo, senza veli e sotterfugi. Forse è proprio per questo corretto spirito lavorativo che coloro che lavorano in un edificio come questo hanno il privilegio di godere dell’incredibile giardino che si trasforma in un vero e proprio paradiso per chiunque riposa gli occhi su di esso. Il giardino è visitabile solo in orari di ufficio, e quindi chiuso nel weekend e durante le festività.

Consiglio caldamente una visita.

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano