FASHION

JAM | La rivincita del tarocco

Mia madre ha sempre avuto una predilezione per i tarocchi. Cioè non è che fa la cartomante nel doposcuola, è che se deve scegliere tra un articolo autentico ed uno palesemente fake lei si butta con un triplo carpiato su quello pacco e te lo presenta con l’entusiasmo di chi t’ha fatto il regalo del secolo.

È per questo che fin da piccolo sono cresciuto con la missione di fermare per tempo ogni suotentativo di acquisto improvvido, anche perché poi a scuola nell’ora di ginnastica con le calze del mercato marchiate ROKBOOK® ci sarei dovuto andare io e non è che era il massimo della vita.

Poi però col tempo si cambiano gusti, si matura (così m’han dettomutano i trends e capisci chenon è un logo su una tee che fa di te uno giusto, che le scarpe sporche e rovinate sono più belle di quando le metti ai piedi appena comprate, e perché no anche le robe taroccate, hanno un loro perché forse sono anche meglio degli original, che se uno ti rovescia su un coca&jack sei lì che tiri giù tutti i personaggi del presepe uno per uno come la formazione che ha vinto i mondiali 2006.

tarocco_1a

Ultimamente infatti vedo copie di marchi pesi spuntare come i funghi quando piove perché crew dipromoters/ djs/ photographers/ orchestre sinfoniche / confraternite episcopali e sindacati deivendirose malesiani stanno cavalcando l’onda che fa della Firma taroccata di proposito un vero e proprio fenomeno virale di nicchia, ma neanche poi tanto se stiamo a vedere. Che attenzione, non è un #vorreimanonposso come la Prada del maruga di Forte dei Marmi, ma una roba per prendersi meno sul serio e farsi una risata. E visti i tempi che corrono non sarebbe poi così male.

Quindi una volta se avevi la polo della LACROST™ eri un po’ uno sfigga, adesso saresti un vero NIGGA, ma vai a trovarla se ci riesci.

Avessi poi anche il calzerotto della ROKBOOK® non te lo dico neanche, CIAO PROPRIO.

tarocco_5tarocco_4tarocco_6 tarocco_3 tarocco_2

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano