DESIGN / EXHIBITIONS

STOCHASTIC

Stochastic, la lampada a sospensione disegnata da Daniel Rybakken e prodotta da Luceplan, si basa sui presupposti alla base di uno chandelier classico e lo rivoluziona sostituendone degli elementi e mantenendone altri.

Alla simmetria rigorosa di ogni parte si sostituisce una ripetizione apparentemente casuale di un oggetto semplificato, come le sfere in vetro borosilicato, mantenendo però la centralità e l’imponenza dei lampadari importanti, nel senso che riempiono una stanza anche se rimangono gli unici protagonisti.

Le sfere formano una sorta di grappolo intorno all’anima del progetto, il LED al centro del cluster in contrasto con le forme morbide poste esternamente e fonte luminosa che permette alla luce di diffondersi e rimbalzare sulle superfici.

La luce proviene quindi dal centro di Stochastic, più simile ad un’installazione che ad un lampadario, filtrando dagli spazi lasciati liberi tra le sfere, in una poetica fatta di ombre e forme.

Stochastic_lamp_2

credits: danielrybakken.com

 

DESIGN

MODOLUCE – MDW 15

Prendono in prestito il nome dal mondo dell’ottica, hanno un vago sapore retrò e combinano elementi classici a quelli di ultima generazione. Le lampade a sospensione Orb sono prodotte da Modoluce  saranno tra le novità presentate ad Euroluce 2015.

Un classico diffusore a sfera si affianca ad una struttura metallica, elemento portante e fonte luminosa in quanto al suo interno è integrato un modulo LED.

Finiture metalliche e diffusore fumè, disponibile nella versione singola o a grappoli di due,tre, quattro o sei elementi, la lampada Orb si adatta a contesti domestici come all’ambito del contract per hotel e negozi.

Modo Luce a Euroluce Pad 11 – Stand F38/42ORB_2

credits: modoluce.com

DESIGN

ZAVA – MDW 15

L’azienda Zava si presenta ad Euroluce 2015 con nuovi prodotti, elaborati in collaborazione  con un team di designer condividendo una mission comune, fatta di tecnologia e artigianalità, etica, estetica e funzione.

La collezione di lampade da tavolo REVERB, disegnata da Alessandro Zambelli, è rigorosa, essenziale, ispirata alle antiche lanterne a carburo, presenta un diffusore concavo cilindrico per irradiare la luce nello spazio e un dimmer per permettere la regolazione dell’emissione luminosa.ZAVA_2

CANTIERE, design Alberto Ghirardello, è la lampada da terra con un ampio corpo illuminante orientabile, disponibile in due formati, diversi colori, con e senza griglia.ZAVA_4

CHAPEAU, design Enrico Azzimonti, è una lampada da scegliere nella versione piccola o grande, plafoniera o sospesa,  proprio come se fosse un cappello, in base a gusti ed esigenze.ZAVA_5

GIOCALU’, design Giampaolo Allocco Delineodesign, è una lampada ma anche un gioco per permettere ad ognuno di assemblare i suoi pezzi in modo diverso. Il principio è quello delle costruzione e partendo da elementi base si possono realizzare lampade diverse.ZAVA_7

ZAVA a Euroluce 2015, PAD. 15, Stand B26

credits: zava.com

DESIGN

BUZZI & BUZZI – MDW 15

Il nome deriva proprio dal racconto della “Lampada di Aladino”, lo stesso celebrato da Walt Disney, perché questa novità presentata ad Euroluce da Buzzi & Buzzi soddisfa proprio come il Genio della lampada tre desideri dell’illuminotecnica.

L’intensità della luce, la dimensione tecnica e l’estetica sono incredibili se si pensa che questo nuovo prodotto ha un diametro di soli 20mm combinato a prestazioni elevate.

Il foro è talmente piccolo da sparire quando la luce è spenta e accesa riesce a produrre un effetto tipicamente teatrale, con un cono di luce dal volume netto che delinea precisamente i contorni dell’area illuminata.

La manutenzione del LED installato, dalla potenza di 10W, è immediata grazie al meccanismo di estrazione e il dissipatore di calore ne è svincolato.BUZZI_GENIUS_2

Questo corpo illuminante a scomparsa può essere installato in soffitti di cartongesso e laterizio, diponibilie in bianco può essere decorato con qualsiasi tipo di pittura adattandosi alle esigenze del progettista e del cliente.

credits: buzzi-buzzi.it

DESIGN

EMPATIA DI ARTEMIDE

L’empatia è, nell’etimologia della parola stessa, “la capacità di un soggetto di immedesimarsi in un altro, in ciò che sente nell’anima e di conseguenza di capirne le emozioni. Il ricevente mette in secondo piano il suo modo di percepire la realtà per cercare di far risaltare in sé stesso le esperienze e le percezioni dell’interlocutore”.

Non a caso la collezione lanciata in occasione di Euroluce 2013 e disegnata da  Carlotta de Bevilacqua insieme a Paola di Arianello  porta il nome  Empatia.

Artemide  presenta un sistema di illuminazione che affascina e attrae, una collezione di lampade in versione da appoggio, parete, sospensione e terra dalla grande trasparenza, purezza e unicità. La linea utilizza la LED TECHNOLOGY di Artemide riuscendo però a far confluire nello stesso prodotto tecnologie odierne e tradizione.

L’azienda, spinta dal forte  interesse per le potenzialità  espressive del materiale, ha collaborato con i maestri vetrai per acquisire il pieno controllo della particolare plasticità del vetro veneziano e per lavorare sull’equilibrio tra superficie e luce, tra sottili densità e trasparenze.

La serie si declina in tre taglie di potenza e dimensioni: 28W / Empatia 360, 21W /Empatia 260,14W /Empatia 160. Ne risulta una macchina ottica che ha il suo cuore in un light engine LED dalle elevate prestazioni, nato separato dal corpo emissivo in  vetro a favore dell’efficienza termica e prestazionale.

La luce viene controllata con il massimo rendimento e guidata al diffusore in vetro attraverso un light pipe trasparente dal bassissimo coefficiente di assorbimento.

Vincitrice di prestigiosi riconoscimenti come  iF Product Design Award 2014  e  Wallpaper* Design Awards 2014: “Best transparency”, EMPATIA risulta essere quella morbida leggerezza che ogni individuo dovrebbe vivere nel quotidiano.

EMPATIA_ARTEMIDE_2 EMPATIA_ARTEMIDE_3

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano