DESIGN / video

BOTTLE-UP

Il progetto nasce a Zanzibar, dove lo studio OS&OOS è stato invitato insieme ad altri tre studi di design per trovare una risposta concreta ad un problema altrettanto reale come lo smaltimento dei rifiuti in vetro. Il concetto è semplice: Zanzibar vive di turismo ma proprio questo numero importante di persone che arrivano nell’isola produce una quantità di rifiuti in vetro che sull’isola non riescono a smaltire.

Con questa collezione di prodotti realizzati proprio a partire dai rifiuti il ciclo si chiude proponendo agli stessi turisti di acquistare degli oggetti dall’anima green anche se ben lontani per scelte stilistiche  da molti esempi di design sostenibile.

Gli studi coinvolti in collaborazione con gli artigiani locali hanno realizzato BottleUp, un progetto smart con prodotti belli e vendibili come quelli esposti nei migliori design stores e trovare le differenze con i brand blasonati sarà difficile.

Se li vedeste in vetrina capireste la loro origine?

credits: osandoos.com

EXHIBITIONS / lifestyle / video

WINTERCROFT MASKS

E’ una storia fatta di colpi di scena quella di Steve WIntercroft, appassionato di artigianalità passa con disinvoltura dal cavalcare le onde a disegnare maschere di carta.

Inizia a giocare con l’artigianalità da bambino, con il nonno, e non smette mai di farlo scegliendo di studiare arte e design, passando dal realizzare mobili a tavole da surf senza dimenticare un periodo da ebanista.

Wintercroft_1

Wintercroft_2

La svolta c’è un paio di anni fa, quando per una festa in maschera si trova seduto su una pila di cartone con forbici e nastro adesivo alla mano e realizza la prima maschera.

Era una volpe e la furbizia è stata quella di disignenarne altre, aggiungendo personaggi e animali.

Le maschere di Steve Wintercroft hanno una serie di plus non trascurabili tra cui l’utilizzo di materiali scarto, a suo dire le scatole dei cereali sono le migliori, non ci sono spese di trasporto e hanno il minimo impatto ambientale, infatti finita la festa si possono buttare nel cestino della carta.

Wintercroft_3

La maschere non vengono spedite a casa finite, quello che si compra sono i modelli in digitale della maschera scelta e le istruzioni per realizzarla in carta in modo semplice e veloce.

Steve Wintercroft ha disegnato maschere per feste, servizi fotografici, eventi, video musicale e le possibilità sono infinite perché se non ha ancora progettato ancora la maschera desiderita si può richiedere un soggetto a piacere, basta contattarlo.

wintercroft.com

Wintercroft_5

TIPS

STARPATH (SENTIERO STELLATO)

PROTEQ_1

Sembra avere un’anima romantica ma in realtà questo rivestimento inventato e brevettato dall’azienda inglese Pro-Teq Surfacing promette grandi risparmi energetici.

Si tratta di un rivestimento che di giorno assorbe i raggi ultravioletti e di notte utilizza l’energia accumulata per accendersi, emanando una luce blu.

Nel parco vittoriano di Christ’s Pieces a Cambrige è già una realtà e il risultato finale è proprio come si immagina: bello e sostenibile.

Non a caso si chiama Starpath (sentiero stellato) e può essere applicato a qualsiasi superficie solida, con dei risvolti non solo sorprendenti alla vista ma anche economici, con dei risparmi certi.

pro-teqsurfacing.com

PROTEQ_2

TIPS

GRAVITY LIGHT: produrre luce con la forza di gravità.

gravity_light_1

Un  sistema rivoluzionario: produrre luce sfruttando la forza di gravità.

E’ questo il progetto di Martin Riddifrod e Jim Reeves che in quattro anni nel loro studio con sede a Londra hanno ideato, sviluppato e prodotto questo oggetto di design dalla grande utilità. In tre secondi circa viene sollevato un peso e questo riesce ad alimentare Gravity Light per trenta minuti donando luce a costo zero.

Quando il design incontra l’esigenza, soprattutto quella sostenibile; nel mondo oltre un miliardo e mezzo di persone non possono accedere alla corrente elettrica e questa idea si pone come un primo passo deciso per risolvere questo problema.

 

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano