INTERIORS

CLAPTON WAREHOUSE

L’essere affascinati sensorialmente dagli ambienti interni che affrontiamo per la prima volta è la base per un progetto di successo. SADIE SNELSON ARCHITECT ne fa una filosofia di vita, riprogettando questo ex spazio industriale nel cuore di Londra: il CLAPTON WAREHOUSE. 227 mq riportati a nuovo splendore, convertito in uno spazio casa-lavoro per un fotografo, si evince la semplicità di ogni scelta che però cela un’anima decisa e un linguaggio progettuale basato sulla primitività dei materiali destinati a riflettere l’ex anima industriale: acciaio, legno, cemento grezzo e calce pallida.

Clapton Warehouse non è solo un semplice recupero industriale, è una reincarnazione a nuova vita senza dimenticare la precedente esistenza.

Un open space incoraggiato dalla mancanza di pareti divisorie, sottolineato da un parquet in legno di rovere che dona una sensazione di calore tra tanti materiali freddi, come la doppia altezza decisa da travi strutturali in acciaio. Separati dal piano di lavoro, gli ambienti privati sono situati al primo piano, il bagno grotta rivestito in Tadelakt risulta l’apice delle finiture.

WAREHOUSE_2 WAREHOUSE_3 WAREHOUSE_4

Elementi di maggiore scena sono l’esile scala in acciaio sospesa e la luce naturale che invade e sfuma gradualmente ogni materiale risaltando l’armonia tra essi, un progetto che coniuga lo spazio di lavoro, stimolando la creatività di chi lo risiede.

Clapton Warehouse non è solo un semplice recupero industriale, è una reincarnazione a nuova vita senza dimenticare la precedente esistenza.

WAREHOUSE_5

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano