DESIGN

WE LOVE GOOD THING(S)

Scopriamo non (solo) nuovi prodotti ma un brand con le caratteristiche giuste per riuscire ad affermarsi in poco tempo sulla scena degli emergenti del design. Good Thing viene fondato nel 2014 a New York da Jamie Wolfond, industrial designer, con l’intento di riportare in auge la reputazione dell’America come leader nel settore design.

L’intento è nobile e difficile ma questo team di giovani designer ha dei punti di riferimento saldi e notevoli, si ispirano infatti ai progetti di Charles e Ray Eames, e in pochi anni hanno attirato l’attenzione della stampa internazionale facendosi conoscere per le collezioni di piccoli  e accessibili oggetti.

Un approccio fondato su una fitta rete di collaborazioni, una serie di livelli concatenati dall’idea alla produzione, dal design alla distribuzione.

Products Images: Folded Vessel – Mirror;  Platform Bowl; Duo Hanger; Fluted Hook; Paper Display.

Credits: Charlie Schuck; Littledrill Studio; 

INTERIORS

STUDIO JOB’S LOFT IN ANTWERP

In una werehouse degli anni Cinquanta convivono adesso i pezzi d’arte e design selezionati dal duo formato da Nynke Tynagel e Job Smeets, in arte Studio Job. La natura eclettica dei loro progetti si ritrova anche all’interno di questa casa-studio, dominata da elementi decorativi e raffinati materiali è situata in un quartiere ricco di artisti e designer ad Anversa.

L’edificio, scelto per la struttura dalle forme semplici e le solide fondamenta in calcestruzzo, è stato totalmente ristrutturato nel 2008 senza però alcun intervento invasivo nella distribuzione interna degli spazi: il loft è rimasto un unico grande open space, una tela utilizzata come sfondo per ospitare la selezione di arte e arredi. La scala è l’unico elemento progettuale forte all’interno dello spazio, realizzata in legno con corrimano rosso su disegno di Marteen Baas, collega i due livelli dell’abitazione, con zona notte al piano superiore e aree comuni a quello inferiore.

A tratti museale, rimane pur sempre l’abitazione di questi due creativi dai tratti estetici caratteristici, che hanno trovato la loro comfort zone circondati da dipinti e sculture, esprimendo un concetto di lusso fatto di pezzi d’arte e cemento lasciato a vista, per un progetto realizzato senza fare un progetto, dove ogni arredo racconta una storia del

luogo dove vive Studio Job

credits: Dennis Brandsma for EH&I

DESIGN / video

3 SELECTED DESIGN BOOKS

Questi tre libri hanno un pregio: sono interessanti da leggere e belli da guardare. In realtà ciò non stupisce, perché i loro autori sono tra i designer più acclamati a livello internazionale per il loro senso estetico e la loro rivoluzionaria concezione di design.

Si tratta quindi non solo di tre manifesti di design imperdibili, ma anche di tre elementi in grado di aggiungere carattere e unicità a qualsiasi arredamento.

Sì, li abbiamo giudicati anche dalla copertina.

1 • Sottsass è una monografia fotografica di quello che forse è l’architetto e designer italiano più emblematico dei nostri giorni. Pagina dopo pagina, Ettore Sottsass ripercorre la sua carriera e l’evoluzione del suo senso estetico attraverso le sue categorie più espressive: arredamento e graphic design, ma anche fotografia e architettura. 

Divenuto celebre al grande pubblico per aver progettato la meravigliosa macchina da scrivere Olivetti ‘Valentine’, siate pronti a partire per un viaggio dentro la mente geniale di un designer indimenticabile.DESIGN_BOOK_2

2 • Eames: Beautiful Details celebra l’impatto rivoluzionario che il lavoro della famiglia Eames ha avuto su ogni campo del design moderno. Oltre a osservare da vicino l’incredibile lavoro di design  di tre generazioni di brillanti menti, questo libro documenta tramite lettere personali, foto e racconti anche la sfera intima di questa straordinaria ed estrosa famiglia.DESIGN_BOOK_3

3 • Less and MoreThe Design Ethos of Dieter Rams è la prova di quanto Rams sia stato un pioniere dell’industrial design. Il rigore stilistico e la forte coerenza progettuale dei prodotti Braun da lui progettati sono stati infatti la più incisiva fonte d’ispirazione di Jonathan Ive nell’elaborazione dei canoni estetici dei prodotti Apple. Non potete perdervelo.DESIGN_BOOK_4

DESIGN / FASHION

ELEPHANTS

Ci sono connessioni tra prodotti di genere diverso, dall’arredo alla moda, che superano le tendenze e le decadi proponendo soluzioni creative molto vicine, in alcuni casi in modo velato e in altri palese.

Il secondo è sicuramente il caso della poltrona disegnata dagli Eames e la borsa Loewe, in entrambi il protagonista assoluto è l’elefante, senza nemmeno provare a nasconderne i tratti distintivi.

 

Questo animale dalle sembianze enormi si è trasformato secondo la visione dei designer di prodotto e moda rispettivamente in una seduta per bambini e una piccola borsa.

Per la casa e per il guardaroba l’animale di tendenza sembra essere proprio l’elefante.

credits: vitra.com, loewe.com

lifestyle

EAMES: ARCHITETTI, PITTORI, DESIGNER

Charles Eames e Ray Kaiser, marito e moglie, californiani, designer che hanno cambiato l’estetica moderna.

Creatori di alcuni dei pezzi di design che più hanno influenzato e fatto la storia, sono stati dei veri pionieri.

Gli Eames hanno vissuto anni di forte esposizione mediatica e da metà del secolo scorso hanno immaginato che registrare in video il processo creativo sarebbe stato fondamentale.

Abituati a gestire il peso che avevano nella cultura del design, lavorano dal 1941 mescolando pratica ed estetica.

Una coppia incisiva raccontata dalla voce di James Franco in un documentario sulla loro vita privata e professionale, sempre alla ribalta.

Page 1 of 2
1 2
© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano