DESIGN

La Bic

La penna a sfera arriva e cambia il modo di scrivere, non in senso stilistico ma nel modo più pragmatico possibile. I gesti, il mezzo con cui si scrive vengono rivoluzionati nel 1938 dall’ungherese Birò con una intuizione: utilizzare una piccola sfera che ruotando distribuisce la giusta quantità di inchiostro sul foglio.

Il successo è immediato ma solo con il contributo di Marcel Bich la penna a sfera diventa alla portata di tutti.

Bich da esperto nella lavorazione delle materie plastiche nel 1950 lascia la microsfera in carburo di tungsteno ma il resto della penna è in plastica, dal serbatoio al corpo, fino al cappuccio.

Si abbassa il prezzo e quella che ancora oggi conosciamo come Bic diventa nell’uso comune “la penna”.  Quattro colorazioni d’inchiostro riconoscibili dal colore del cappuccio per una penna leggera, semplice e talmente economica da diventare uno dei primi esempi dell’usa e getta.

Il sistema della penna a sfera rivoluziona il modo di scrivere e la scelta di realizzarla in plastica la porta nelle mani, negli astucci e sulle scrivanie di tutti.

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano