agenda / lifestyle

DESIGN ON FIRE

La terza edizione del concorso “Design on fire” arriva e richiama anche in questa occasione l’attenzione di designer, artisti e creativi disposti a mettersi in gioco per realizzare il nuovo modello di accendino.

Partecipare è semplice e richiede più di ogni altra cosa la voglia di affrontare una nuova sfida, ognuno con il proprio stile.

Per partecipare bisogna seguire tre passaggi:

– Connettiti su : http://clic2.it/887923

– Crea il tuo design

– Scegli i tuoi modelli preferiti e proponi uno slogan

Il vincitore finale riceverà 4000€ ed il modello da lui realizzato sarà prodotto in un milione copie, mentre l’autore dello slogan migliore riceverà 2000 €.

Ogni appassionato di BIC lighters potrà partecipare al concorso e creare un accendino così come lo ha sempre immaginato, condividerlo sui social network e aspettare il risultato finale per scoprire se sarà il vincitore.

E’ l’occasione per usare il proprio talento e arrivare dalla fiamma alla celebrità.

BIC_DESIGN_ON_FIRE_2 BIC_DESIGN_ON_FIRE_3 BIC_DESIGN_ON_FIRE_4

DESIGN

La Bic

La penna a sfera arriva e cambia il modo di scrivere, non in senso stilistico ma nel modo più pragmatico possibile. I gesti, il mezzo con cui si scrive vengono rivoluzionati nel 1938 dall’ungherese Birò con una intuizione: utilizzare una piccola sfera che ruotando distribuisce la giusta quantità di inchiostro sul foglio.

Il successo è immediato ma solo con il contributo di Marcel Bich la penna a sfera diventa alla portata di tutti.

Bich da esperto nella lavorazione delle materie plastiche nel 1950 lascia la microsfera in carburo di tungsteno ma il resto della penna è in plastica, dal serbatoio al corpo, fino al cappuccio.

Si abbassa il prezzo e quella che ancora oggi conosciamo come Bic diventa nell’uso comune “la penna”.  Quattro colorazioni d’inchiostro riconoscibili dal colore del cappuccio per una penna leggera, semplice e talmente economica da diventare uno dei primi esempi dell’usa e getta.

Il sistema della penna a sfera rivoluziona il modo di scrivere e la scelta di realizzarla in plastica la porta nelle mani, negli astucci e sulle scrivanie di tutti.

art / TIPS

ARTE CON UNA BIC

blu_carpet_bic_1

Chi non ha mai usato una Bic? Un vero oggetto di design di cui parleremo presto. In questo caso però la mitica penna è lo strumento di una vera e propria opera d’arte: sembra un tappeto orientale o un tessuto dalla lunga storia ed invece è interamente disegnato a mano con una Bic. Su carta.

La mano è di Jonathan Bréchignac un giovane artista francese con la passione per i disegni geometrici circolari e regolari: i Mandala. L’opera lo ha impegnato per otto mesi, nei quali “ha meditato”, infatti questa realizzazione per Jonathan è stato un percorso meditativo.

Se la vorrete vedere dal vivo lo potrete fare a Bruxelles fino al 9 Febbraio in una mostra alla Villa Empain.

Anche quei semplici disegni che di sicuro tutti abbiamo fatto nelle attese delle lezioni o in ufficio con una Bic e un pezzo di carta potrebbero diventare arte, forse basta crederci un po’ di più.

blu_carpet_bic_2 blu_carpet_bic_3 blu_carpet_bic_ant

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano