FASHION / INTERIORS / TRAVEL

TSATSAS ATELIER

Quando il mondo dell’architettura si avvicina a quello della moda ne siamo sempre affascinati e il caso del brand Tsatsas non è un’eccezione. Fondato nel 2012 dall’architetto Esther Schulze-Tsatsas e dal designer Dimitrios Tsatsas, questo brand di accessori e borse in pelle è diventato presto sinonimo di it bags con collaborazioni eccellenti come quella con Wallpaper Handmade e Vitsoe.TSATSAS_2

Venduto in oltre venti store in tutto il mondo, dopo soli tre anni dalla prima collezione, Tsatsas ha aperto il suo primo show-room e atelier a Francoforte.

Disegnato proprio da Esther e Dimitrios (d’altronde sono sempre un architetto e un designer) lo spazio riflette perfettamente l’anima del brand, minimale e sofisticato, con una parte pubblica dedicata alla vendita ed una privata, con l’ufficio vendite e il team di PR.

L’ennesimo esempio di una vicinanza innegabile tra due mondi nemmeno così lontani.

credits: Gerhardt Kellermann, tsatsas.com.

DESIGN / FASHION

ELEPHANTS

Ci sono connessioni tra prodotti di genere diverso, dall’arredo alla moda, che superano le tendenze e le decadi proponendo soluzioni creative molto vicine, in alcuni casi in modo velato e in altri palese.

Il secondo è sicuramente il caso della poltrona disegnata dagli Eames e la borsa Loewe, in entrambi il protagonista assoluto è l’elefante, senza nemmeno provare a nasconderne i tratti distintivi.

 

Questo animale dalle sembianze enormi si è trasformato secondo la visione dei designer di prodotto e moda rispettivamente in una seduta per bambini e una piccola borsa.

Per la casa e per il guardaroba l’animale di tendenza sembra essere proprio l’elefante.

credits: vitra.com, loewe.com

DESIGN

ARCHITECT BAG

Nendo progetta una borsa che cambia forma  a seconda di ciò che deve contenere. Comuni  fogli A4 o a A3 potranno essere tranquillamente trasportati; la borsa prevede tramite delle semplici calamite di inserire al suo interno tutta quella serie di documenti  o disegni di cui un architetto è inevitabilmente sempre carico. Grazie al suo design  la parte media della borsa è flessibile e permette di trasportare comodamente  più fogli arrotolati su se stessi, mentre due comodi manici sostengono questa esile struttura in pelle, la si può scegliere  in quattro tonalità di neutri colori pastello: grigio antracite e ghiaccio ,beige e blu navy.

Riconoscibile in primo piano nel centro anteriore il logo dell’azienda,TOD’S  che colpisce ancora e produce questa volta un oggetto che oltre ad essere elegante e di qualità, ha una funzionalità specifica per noi architetti sempre pieni di cose da trasportare. Oggetto che faciliterà le cose all’occorrenza. Che dire, se non “Grazie Nendo”.

DESIGN / FASHION

PIJAMA FOR MINI

Conosciamo bene la loro storia, siamo entrati nel loro HQ di Milano, li abbiamo intervistati e soprattutto apprezziamo i prodotti Pijama per il concept che non tradiscono mai, nonostante il brand sia cresciuto e le collaborazioni siano tante.

L’ultima in ordine di tempo è con MINI e per l’evento The MINI Gentleman’s Collection inspired by the New MINI Clubman in occasione di Pitti Immagine 88 Pijama ha realizzato la borsa da Gentleman, con il loro marchio distintivo di neoprene accoppiato al tessuto.

La borsa da Gentleman è flessibile, può essere usata come zaino, portadocumenti o tracolla e offre, grazie ad un sistemo interno, il massimo dello spazio, come la nuova MINI Clubman.

Al suo interno ogni elemento tipicamente contenuto nella borsa da Gentleman, dal notebook allo smartphone senza dimenticare gli occhiali da sole, ha la giusta collocazione ed è protetto dal neoprene rivestito da un elegante tessuto.

DESIGN / FASHION

WHITNEY BAG

Nuova edizione limitata. Max Mara ha aperto le porte della moda ad un archistar: stiamo parlando questa volta di  Renzo Piano che per l’inaugurazione del suo recente progetto museale , Il Whitney Museum a New York, ha modellato la pelle rendendola rigida e lineare per realizzare la “Whitney bag”.

Lunghe fasce verticali di pelle  si congiungono creando delle bordature trapuntate esterne, che si sviluppano per tutta l’altezza della borsa. I dettagli in metallo galvanizzato color palladio opaco le donano ancora più rigore, mentre  due scomparti interni capienti con apertura laterale a  doppio libretto e divisi da  una tramezza con zip la rendono estremamente  funzionale. Doppio manico, completa di tracolla regolabile e rimovibile fino ad una lunghezza di 108 cm, per un effetto di grande eleganza e sobrietà contemporanea.

Queste forme sembrano quasi  echeggiare la facciata del nuovo museo,

reminiscenza  dei diversi livelli a fascia dell’edificio. Indiscutibile il colore, un bianco ghiaccio, ottenuto dopo vari esperimenti dosando mille nuance di grigio. Ma  è anche disponibile  una versione commerciale in formato  small con tre diverse tonalità : cuoio, bordeaux e nero, tutte con interni di un rosso Alcantara acceso di gran contrasto.

Prodotte solo in 250 pezzi numerati, distribuite in parte  on-line ed in parte vendute dal museo, le borse sono andate tutte immediatamente sold out. I profitti della borsa verranno donati alla Renzo Piano Foundation, un’organizzazione no-profit con sede a Genova, che ha lo scopo di promuovere attività  di ricerca.

Un oggetto esclusivo che combina la bravura ,ancora una volta italiana, di icone come Piano e Maramotti.whitney_bag_5

Page 1 of 2
1 2
© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano