ARCHITECTURE / INTERIORS

ASSEMBLE’S BRUTALIST PLAYGROUND

Tra i nominati per il Turner Prize, il collettivo Assemble si è confrontato questa volta con un progetto al limite del paradosso, un parco giochi di ispirazione brutalista. I volumi netti non sono in cemento ma gommapiuma nei colori pastello del rosa, blu e verde con dei riferimenti storici ai parchi gioco di epoca brutalista realizzati in cemento, oggi praticamente tutti demoliti.

Il parco progettato da Assemble in collaborazione con l’artista Simon Terrill si trova all’interno del Royal Institute of British Architects nel centro di Londra e la sfida è stata quella di riproporre forme della geometria classica, senza gli angoli smussati di solito utilizzati per gli ambienti destinati ai bambini, in un materiale inusuale, in pratica hanno usato Fantasia.

Un ulteriore elemento inserito dai progettisti è stato l’utilizzo di elementi volutamente fuori scala, troppo grandi per l’ambiente in cui sono inseriti, a tal punto da dover essere realizzati all’esterno e da montare solo successivamente all’interno del parco.

Un ambiente surreale, solido ma morbido, colorato come la stanza di un bambino e geometrico come solo alcune opere di epoca brutalista.

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano