agenda / ARCHITECTURE / EXHIBITIONS

PROJECTS FROM #CHICAGOBIENNIAL

Sono due diverse proposte tutte incentrate sull’idea e sula necessità di unità abitativa, ma aldilà di ogni ragionevole dubbio hanno sicuramente in comune l’occasione che ci ha permesso di conoscere queste tre proposte progettuali e mi riferisco alla Biennale d’Architettura di Chicago.

1. Project by Tatiana Bilbao

Il prototipo presentato dall’architetto Tatiana Bilbao è la sua soluzione alla carenza di social housing in Messico con tutte le conseguenze che questo comporta. Si tratta di un edificio modulabile, con bassi costi di realizzazione, adattabile a nuclei famigliari di diverso numero e può essere modificato per essere adeguato alle differenze climatiche nelle varie zone del Paese cambiando il layout interno e i materiali. Una risposta concreta ad un problema enorme e la dimensione della questione è determinata dal numero di persone coinvolte.

2. Project by All(zone)

La tendenza ad uno standard di vita nomade l’avevamo esaminato e la proposta dello studio All(zone) è una ulteriore proposta per rispondere a questa esigenza. La Light House è un’abitazione di circa 12mq progettata per utilizzare gli edifici rimasti incompleti in molte grandi città tropicali.

La struttura è realizzata in griglia metallica e  “muri” in nylon, che probabilmente qualche problema di privacy lo creano, mentre all’interno lo spazio include una scrivania, un letto e un armadio, il necessario ad eccezione dei servizi che crediamo siano previsti per ogni piano dell’edificio. Il prototipo è stato messo alla prova e realizzato all’interno di un garage abbandonato di Bangkok dove due giovani designer hanno vissuto, vedere il video per credere.

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano