FASHION / lifestyle

NIKE AIR RIFT

Il 27 aprile ha segnato il ritorno di un’icona di casa Nike, la Air Rift. Questa scarpa fece il suo debutto nell’ormai lontano 1996 e la sua è una storia davvero incredibile. All’epoca i runners Kenioti, abituati a correre a piedi nudi, per poter partecipare alle competizioni statunitensi dovevano per regolamento indossare le scarpe. Nike così creò per loro la Air Rift.

Progettate dalla mente geniale di Tinker Hatfield (il papà delle Air Max 1), queste scarpe imitavano la sensazione della corsa a piedi nudi. Per molti anni però non furono molto popolari negli Usa, mentre nel Regno Unito, grazie anche alla calzata elastica, le chiusure con il velcro e l’inconfondibile Split Toe, questo modellò ebbe subito un forte seguito.

All’epoca i runners Kenioti, abituati a correre a piedi nudi, per poter partecipare alle competizioni statunitensi dovevano per regolamento indossare le scarpe. Nike così creò per loro la Air Rift

Al momento del lancio la Air Rift si presentò con una cw che ricalcava i colori della bandiera del Kenya, e persino la suola si narra ricalcasse la conformazione della Rift Valley. In seguito alcuni personaggi e attori di Hollywood iniziarono a farsi fotografare con le Rift ai piedi, i più famosi sicuramente furono Sarah Jessica Parker ed Halle Berry, alla quale Nike decise di dedicare una limited edition di 1050 esemplari col suo nome.

nike_air_rift_2 nike_air_rift_3 nike_air_rift_4

Modello unisex , per gli uomini, la Rift riappare nella sua originale colorway nero, verde, rosso così come una nuova versione in bianco e menta. Colorway  og per la versione femminile in blu / giallo e rosso, accompagnato da una nuova edizione bianco e argento.

L’Air Rift è disbonibile dal 27 Aprile su nike.com e selezionare rivenditori Nike Sportswear.

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano