DESIGN / interviews

5 OGGETTI DI ELENA SALMISTRARO

Vi raccontiamo Elena Salmistraro, attraverso la sua selezione di cinque oggetti, senza limiti di genere, funzione e forma, perché su simple flair all is design.

Quello di Elena è un talento difficile da non notare e a farlo sono state alcune delle aziende di design più conosciute, come Alessi e Seletti, e il Salone del Mobile di Milano che nel 2017 le ha assegnato il premio “Best Emerging Designer Awards”.

Le forme e i colori raccontavano il mondo del design attraverso il punto di vista di Elena Salmistraro e si ritrovano in progetti sempre diversi ma con la sua firma fortemente riconoscibile, tra i più recenti il tappeto Cartesio per cc-tapis.

Quanto possono raccontare 5 oggetti di una persona? Tanto e la selezione di Elena sembra esserne una conferma.

5 oggetti di Elena Salmistraro

La Graziella: non credo abbia bisogno di presentazioni, credo faccia un po’ parte della vita di tutti noi.. per me è passato, presente e futuro, una vera compagna.

Airpods: perfetto rapporto tra contenitore e contenuto, inoltre da quando me li hanno regalati non riesco più a farne a meno.

Cartella colori Pantone: che mondo sarebbe senza i colori.

Cavatappi Sandro M.: è bellissimo, divertente ed utile, peccato che io non possa usarlo perché sono astemia.

Appendiabiti Hang it All: è il primo oggetto che vedo quando rientro in casa, mi accoglie e mi rende felice.

Photo Credit: Elena Salmistraro. Graphic Design: Erika Nuzzo.

Realated post:

HOME FUTURE

HOME FUTURE

ADD TO CART

ADD TO CART

apartment / DESIGN / interviews

5 OGGETTI DI SARA FERRON CIMA

Vi raccontiamo Sara Ferron Cima, attraverso la sua selezione di cinque oggetti, senza limiti di genere, funzione e forma, perché su simple flair all is design.

Bloc Studios dal 2014 racconta storie incredibili con un’anima molto concreta e solida, fatta di pietre naturali. Il brand, fondato da Sara Ferron Cima e Massimo Ciuffi, ha trasformato questo materiale in una storia nuova da raccontare, interpretando con gusto contemporaneo un materiale senza tempo.

Il risultato finale sono oggetti di uso quotidiano, frutto di collaborazioni internazionali, come con i designer Joseph Magliaro, Thévoz—Choquet, Sabine Marcelis e Carl Kleiner.

Oggi vi raccontiamo chi ha dato vita a Bloc Studios, Sara Ferron Cima, attraverso la sua personale selezione di 5 oggetti, quello che sorprende è come questo modo di raccontarsi dica più di molte parole.

5 oggetti di Sara Ferron Cima 

Tivoli audio: fin da piccola, la musica è sempre stata importantissima per me – questa radio la tengo in cucina, ed è sempre rigorosamente accesa;

metro Stanley mini: la porto sempre in borsa, non immaginate le volte che si è dimostrato utile!

Punkt: il mio detox dall’iper connessione e dalla dipendenza da I-phone;

camicia bianca: un pezzo classico ma sempre contemporaneo, quella di uniqlo da uomo è una delle mie preferite;

tappetino yoga Design Lab – mi è stato regalato dalle mie migliori amiche, ed è il mio compagno fedele nelle mie session di yoga.

Photo Credit: Devan Elias. Graphic Design: Erika Nuzzo.

Realated post:

HOME FUTURE

HOME FUTURE

ADD TO CART

ADD TO CART

DESIGN / interviews / lifestyle

5 OGGETTI DI GIULIO IACCHETTI

Una nuova rubrica, a metà tra quello che pubblichiamo di solito e quello che vogliamo fare attraverso simple flair: condividere. E non si tratta solo di social, qui condividiamo punti di vista, esperienze, cose e persone.

Abbiamo scelto di raccontare le persone attraverso gli oggetti, nello specifico 5 per ogni protagonista del mondo del progetto che si racconta con questa selezione (di qualsiasi genere, da un arredo a un libro, perché il nostro manifesto è “All is Design”).

5 oggetti di Giulio Iacchetti

Ecco i 5 oggetti di Giulio Iacchetti:

sedia box di Enzo Mari: una sedia in una shopper bag, radicale snob povera bella;

tazzina caffè illy: proporzioni perfette per un oggetto che ogni mattina ci ricorda quanto buono è un caffè servito in un contenitore minuscolo ma maiuscolo;

veralaica anello di Mangiarotti: il design al dito (al mio dito e al dito di mia moglie!);

trattopen: oggetto per scrivere perfetto minimo compagno del mio taschino da sempre;

cubica pentola di Aldo Rossi: ho anche provato a cucinare con lei, quando l’assurdo è bello e apre spiragli immensi al pensiero libero…se no che pensiero è??!

Photo Credit: Fabrizia Parisi. Graphic Design: Erika Nuzzo.

Realated post:

HOME FUTURE

HOME FUTURE

ADD TO CART

ADD TO CART

© 2010 - 2018 simple flair ™ - milano