ARCHITECTURE

CAVE HOUSE

La purezza del bianco irrompe a Kanazawa prendendo posto come un volume impenetrabile che scruta il cielo aspettando la neve. La White Cave House è proprio questo, un corpo puro e completamente isolato da tutto l’abitato circostante, nessuna apertura verso le infrastrutture ma uno sguardo aperto verso il cielo, dove la luce irrompe definendo spazi e superfici riflettenti.CAVE_HOUSE_2

Con questo progetto Takuro Yamamoto interpreta il concetto di scatola chiusa pensandola come una grotta (da qui il nome “cave”) con uno sviluppo a L che ripiega verso se stesso, creando un percorso spaziale all’interno della casa e concludendosi nella corte interna. La corte come un taglio netto nel centro del volume rappresenta il vuoto ideale dove regna la pace e la natura cresce perfetta.

Gli interni, caratterizzati dal minimalismo giapponese, circondano il vuoto con pareti vetrate e ampie terrazze al piano superiore. Tre camere con servizi articolano la zona notte predominata dalla continuità del bianco e da arredi essenziali in legno naturale.

Nella White Cave tutto è superfluo tranne gli elementi naturali, che catturati in una scatola, sono protetti gelosamente al suo interno convivendo nella quotidianità.

credits: Takuro Yamamoto

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano