INTERIORS / TRAVEL

MICHELBERGER HOTEL, ROOM 304

In collaborazione con il Michelberger Hotel a Berlino – un luogo indipendente, incantevole ed eccitante, volto alla valorizzazione della qualità ed alla sperimentazione –  l’architetto danese Sigurd Larsen ha disegnato due nuove camere d’hotel, piccoli rifugi metropolitani che fanno del desiderio di offrire agli ospiti esperienze personalizzate e libere il loro principio ispiratore.

Forme pure si mescolano ad elementi dall’animo frizzante e ludico affinché anche nella mente di uomini adulti prendano vita stimolanti giochi di fantasia. Le camere scaturiscono da una contrapposizione vitale creata nello spazio che, concepito come “interno” ed “esterno”, da vita ad una vera e propria abitazione attorno al cui nucleo centrale circola la luce ed è posto l’outdoor.  Room-304_Sigurd-Larsen_2

Un ambiente accogliente e caldo, grazie al sapiente uso del legno, riceve l’ospite che può esplorare lo spazio senza impedimenti, vivendolo e partecipando ad esperienze personalizzate sulla base delle necessità a cui si desidera regalare soddisfazione.

Al piano terra vi sono la camera da letto, l’area bagno, la sauna e  la cucina; una scala conduce al piano superiore dove una seconda camera da letto ed una grande amaca danno forma all’area.

Una doccia a pioggia, una vasta step-down ed una terrazza dotata di area relax modellano lo spazio esterno, la cui aura di tranquillità e purezza penetra, dalle numerose porte e finestre, all’interno di ciò che è concettualmente strutturato per essere il nucleo centrale dell’abitazione e quindi della camera.

credits: Rita Lino, James Pfaff, sigudlarsen.com

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano