FASHION

NORTH FACE + SPIBER

La tela di ragno, grazie alla sua incredibile elasticità e resistenza, è da molto tempo considerata il Santo Graal delle fibre. L’unico problema è che sino ad ora nessuno è stato in grado di raccogliere il prezioso filato dirattamente dai ragni. Ed è qui che una società giapponese specializzata in biotecnologie, la Spiber, fa il suo ingresso.

L’azienda è riuscita a creare un processo di produzione che le permette di realizzare in massa versioni sintetiche di tela di ragno pur mantenendone inalterate le proprietà.

Spiber utilizza microbi per produrre la fibra sintetica, denominata Qmonos, tela di ragno in giapponese. I microbi producono proteine speciali che Spiber poi purifica fino a quando non diventano polvere, da li poi spremuta attraverso speciali ugelli per essere tessuta in fili.

moon-parka-protein-fibre-964x644 moon-parka-north-face-close-964x644 moon-parka-detail-964x644The North Face venuta a conoscenza di questa tecnologia ha collaborato con l’azienda, realizzando un prototipo partendo dal famoso Antarctica Parka, che appunto è realizzato interamente in fibra di ragno. Il Moon Parka, questo il nome dell’esperimento, è per ora in tour nei negozi North Face del giappone, ma si vocifera possa entrare in produzione nel corso del 2016.

 

© 2010 - 2018 simple flair ™ - milano