ARCHITECTURE / DESIGN / INTERIORS

OBJET ÉLEVÉ

All’interno di un appartamento anni Trenta, si inserisce il progetto dello studio di design Mieke Meijer per una scala che diventa vera protagonista dello spazio assolvendo anche alle funzioni di libreria, scrivania, contenitore.

Inspirato alle fotografie in bianco e nero di Bernard e Hilla Becher, questo elemento verticale si avvicina al concetto di installazione pur mantenendo una serie di funzioni pratiche: gli scalini alternati riescono in poco spazio a permettere di salire al piano superiore, la metà inferiore ospita una scrivania, una scaffalatura e lo spazio idoneo per inserire oggettistica e piante.

Objectélevé_2

Il passaggio tra la prima parte della scale, più ambia e plurifunzionale, lascia il passo alla seconda, più ripida e con gradini più piccoli, cambiando a metà strada la funzione e il disegno di questo objet élevé.

Realizzata a mano nel laboratorio di Mieke Meijer ad Eindhoven, la cifra stilistica industriale della scala si combina al calore del legno di quercia, associando un materiale naturale al telaio in acciaio nero.Objectélevé_10

Un serie di elementi contrastanti per funzioni, materiali, struttura lineare e volumi pieni si combinano in armonia riuscendo ad attribuire ad un elemento polifunzionale il calibro giusto per essere inserito in un appartamento anni Trenta.

credits:  miekemeijer.nl

1 Comment

  1. ROOM ON THE ROOF | Simple Flair | design magazine

    […] OBJET ÉLEVÉ è una scala ma anche una libreria, scrivania e contenitore progettata da Mieke Meijer all’interno di un appartamento anni Trenta per accogliere funzioni diverse in poco spazio. Realizzata a mano in un laboratorio artigianale di Eindhoven, combina un materiale naturale come il legno di quercia al telaio in acciaio dando ad un progetto di ispirazione industriale il calore del legno. […]

© 2010 - 2018 simple flair ™ - milano