FASHION

La riscoperta dell’uovo

Dalle passerelle newyorkesi per il prossimo inverno torna prepotentemente, a contrastare la silhouette a clessidra che ha imperato tra le collezioni A/I 2013/14, la forma ad uovo, dal sapore contemporaneamente futurista e retrò.

Gioco di ironici bilanciamenti architettonici, la silhouette ad uovo venne introdotta da Paul Poiret negli anni ’20, ma la vera consacrazione arrivò tra gli anni ’60 e i primi anni ’70 grazie a stilisti come Balenciaga, Courrèges e Pierre Cardin. Ha poi trovato nuova vita nell’opulenza degli anni ottanta, passando in secondo piano durante il minimalismo degli anni novanta, continuando da allora a tornare ad ondate senza mai però riuscire ad affermarsi veramente. Il capospalla abbandona le forme anatomiche del corpo umano e viene ricostruito secondo nuovi volumi: alle spalle scivolate e tondeggianti segue il percorso ellittico della manica che, gonfiandosi verso l’esterno, torna poi a restringersi sul polso creando sinuose curvature panciute. Ma anche gonne, abiti e pantaloni vengono reinventati in chiave cocoon.

Molti gli stilisti che hanno reintrodotto la linea ad uovo, puntando su volumi importanti e forme pompose: Michael Kors, Proenza Schoueler,Derek Lam, Christian Siriano, Carolina Herrera, per citarne alcuni.

Thom Browne, stupefacente come al solito, ha creato una collezione tetra e ironica allo stesso tempo, portando quasi al limite tale silhouette, reinventandola in chiave caricaturale, rendendo i volumi i veri protagonisti della sfilata.

uovo_2

Ma la massima espressione della forma ad uovo la troviamo sicuramente nella sfilata del brand Threeasfour, in cui le linee curve si insinuano con sempre maggior audacia tra i capi della collezione, in un’evoluzione che procede per tutta la sfilata, fino a portare in scena, un abito che appare come una vera e propria riproduzione di un uovo dal guscio bianco candido.

uovo_3 uovo_4 uovo_5

Nelle foto: Paul Poiret, Cristobal Balenciaga, Proenza, Schouler, Christian Siriano, Rosie Assoulin, Derek Lam, Ralph Rucci, Joie

 
© 2010 - 2018 simple flair ™ - milano