ARCHITECTURE

NEW VICEROY | NEW YORK CITY

VICEROYHOTELS_1

La 57th non è di certo nel cuore di Manhattan ma è il centro culturale e commerciale della città, oggi in pieno fermento e con rinnovata energia. Una rinascita che include il nuovo Viceroy, hotel progettato dagli architetti Roman e Williams, pronto per essere inaugurato il nove ottobre.

Un progetto che sente fortemente l’eco di Mies Van Der Rohe e la sua cura per i dettagli, in questo caso espressa attraverso una forma semplice dalla texture complessa.

Una sorta di nuova lanterna (anche per l’effetto che produce la luce dall’interno) per dare nuova luce ad uno dei poli della Grande Mela, studiata dagli architetti americani per “andare avanti guardando indietro”, ispirandosi ad uno dei Grandi Maestri dell’architettura.

Negli spazi comuni il marmo sembra essere una scelta insolita, materiale predominante invece negli edifici degli anni Venti e Trenta, ma in questo caso l’effetto finale in accordo con l’uso del legno  produce spessore: ombre, profondità, eleganza.

La tavolozza di colori è limitata ma forte e quasi maschile, per un effetto finale più simile ad un atelier che ad un hotel.

Nelle camere, perfettamente in linea con le scelte fatte per le parti comuni, il mix di materiali accosta legno, cuoio e metalli con un’importante selezione di oggetti di design per completare e ricalcare il mantra miesiano “ Dio è nei dettagli”.

 

viceroyhotelsandresorts.com | romanandwilliams.com

VICEROYHOTELS_2 VICEROYHOTELS_3

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano