DESIGN / INTERIORS

CASSINA E SIMON

CASSINA_SIMON_1

Pezzi di storia del design che tornano ad essere contemporanei, rieditati da Cassina puntando i riflettori sul Made in Italy.

Cassina ha infatti acquistato lo storico marchio Simon, fondato nel 1968 da Dino Gavina e Maria Simoncini.

Il marchio Simon è legato ad alcuni nomi che hanno cambiato l’architettura e l’arte per come le conosciamo noi oggi: Enzo Mari, Man Ray, Carlo e Tobia Scarpa e Kazuhide Takahama.

Gavina attraverso il marchio Simon riesce ad attuare nella pratica una commistione tra la più avanzata ricerca nel design e nell’arte, andando oltre il razionalismo, con una produzione divenuta industriale cha ha dato vita ad una collezione  di culto per gli amanti del design.

Tra i meriti di Gavina c’è quello di aver compreso il gusto di chi in casa lasciava entrare ed uscire gli arredi: le donne.

Un gusto compreso talmente bene da riuscire a modificarlo: Gavina capisce infatti che le signore dell’epoca continuavano ad apprezzare uno stile ancora Ottocentesco perchè non riuscivano a capire quello moderno. Decide di puntare sulle qualità del mobile italiano, sulla lavorazione dei materiali e sulle finiture trovando in Carlo Scarpa un grande interprete.

Scarpa è un personaggio chiave in questa operazione industriale e con il tavolo Doge diventa la vera icona dell’azienda.

Doge è oggi solo uno dei pezzi rieditati da Cassina che con questa operazione non ha solo guardato ai numeri di mercato ma lasciato rivivere tutto il fascino che attraverso Simon ha educato al bello generazioni di amanti del design.

CASSINA_SIMON_2 CASSINA_SIMON_3 CASSINA_SIMON_4 CASSINA_SIMON_5

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano