DESIGN

LIGNE ROSET, LO STILE OLTRE LE MODE

Design d’autore in grado di trasformare un oggetto in simbolo, attraversando epoche e mode.

Ligne Roset  celebra i 40 anni del divano Togo, uno dei classici del design, tra gli elementi che più riescono ad adattarsi ad ambienti diversi rimanendone sempre il protagonista.

“Disegnato per durare più della moda” il divano Togo viene presentato al Salon des Arts ménagers presso il Palais de la Défense a Parigi nel 1973 e consacra il designer Michel Ducaroy che in questa occasione riceve dagli organizzatori del Salone il premio René – Gabriel per un « mobile innovativo e democratico ».

Togo, best seller del marchio Ligne Roset con più di 1280000 esemplari venduti ad oggi in 72 paesi, non è solo uno dei massimi esponenti del design negli anni ’70 ma, anche dopo aver soffiato le sue prime quaranta candeline, è il simbolo di un successo attuale.

Espressione di una nuova libertà, conquistata attraverso nuovi materiali dell’epoca come gli espansi e l’ovatta di poliestere, il divano Togo deve le sue linee caratteristiche, morbide e pieghettate, ad “un tubetto di dentifricio ripiegato su se stesso come una tuba e fissata alle estremità”, parola di Michel Ducaroy.

Il divano Togo dopo 40 anni sotto i riflettori mostra solo le rughe di pelli e stoffe, immortalato ad Hollywood, Los Angeles e nell’hotel particulier di Parigi di Lenny Kravitz, come tutti gli elementi della collezione Ligne Roset riesce a coniugare funzionalità e unicità delle linee.

Ligne Roset, maison che nasce nel 1860 e si sviluppa seguendo l’evoluzione dei costumi e del mercato,è nota per l’esperienza nell’imbottito ma conferma la cura per i dettagli e la competenza nella realizzazione in ogni elemento della collezione.

Il famoso duo di designer francesi Ronan & Erwan Bouroullec firma il modello Ploum e lo descrive come un “frutto maturo” che nella pratica si traduce in un divano rivoluzionario e super comodo, risultato di una ricerca sul comfort basata sulla combinazione di due materiali, il rivestimento strech e un espanso ultramorbido.

Rouché di Inga Sempé associa una struttura in legno massello e la trapunta, unendo per Ligne Roset l’inusuale e la tradizione sotto il nome di quella che di norma una stoffa arricciata o plissettata.

Se con Ottoman di Noé Duchaufour-Lawrance l’ispirazione arriva dai tradizionali pouf marocchini, con il Simple Bridge di Jean Nouvelle ci si trova davanti al minimalismo più puro, dimostrazione dell’eclettissmo di Ligne Roset, studiato e senza tempo.

Il marchio francese Ligne Roset non propone solo divani ma arreda integralmente l’ambiente che ci circonda, curando il progetto e la realizzazione di ogni elemento della collezione.

Una collezione che dimostra una passione per il design fuori dagli schemi:  si esprime attraverso grandi classici come Togo ma anche attraverso tutti i mobili che fanno di una casa la nostra casa, si occupa degli accessori di stile curando ogni dettaglio nel settore home, fino ad oltrepassare la soglia di casa e dissolvere il limite tra interno ed outdoor.

 

 

8 Comments

  1. Stefania

    alcuni pezzi sono davvero favolosi!

  2. Claudia

    Il Togo e’ il mio preferito.. Ma anche le novità sono belle!
    :)

  3. Paola 83

    molto bella la libreria :)

  4. Miss Funny Face

    Bellissimi! Il divano modulabile è una figata :D

  5. Elena

    Divani splendidi!

  6. Cristina

    Solo 3 lettere… W O W !!!

  7. SALONE DEL MOBILE 2013 con SIMPLE FLAIR | SIMPLE FLAIR | il semplice intuito

    […] Ligne Roset | Ecliss, Porta Ticinese 73, Milano | h. […]

  8. SAVE THE DATE: MARTEDì 9 APRILE | MDW 2013 | SIMPLE FLAIR | il semplice intuito

    […] • Ligne Roset | Ecliss, Porta Ticinese 73, Milano | h. 18:30; […]

© 2010 - 2017 simple flair ™ - milano